Enfisema polmonare, le cause e il trattamento

0
322

L’ enfisema polmonare è una grave patologia dei polmoni, causata da un progressivo deterioramento degli alveoli, dovuto all’inalazione di sostanze tossiche, ma anche alle sigarette e all’inquinamento.
Principalmente, l’enfisema polmonare causa difficoltà respiratorie, prima sotto sforzo e successivamente anche a riposo.

Per questa malattia non esiste possibilità di guarigione, ma è possibile sottoporsi ad alcune terapie che tendono a ridurre i sintomi. Per giungere alla diagnosi, è necessario effettuare esami clinici specifici di funzionalità polmonare, oltre a Tac e radiografia.

Come si presenta l’ enfisema polmonare

La malattia consiste in un’alterazione progressiva degli alveoli polmonari e dei bronchioli terminali, che causa gravi difficoltà respiratorie, e generalmente interessa entrambi i polmoni.

Gli alveoli sono le cavità polmonari dove avviene lo scambio tra ossigeno e anidride carbonica, raggruppati in piccoli grappoli (acini) alle cui estremità si trovano i bronchioli, ovvero le terminazioni delle vie respiratorie inferiori. Un gruppo di acini è detto lobulo, ed è costituito da acini interni e periferici. L’ enfisema polmonare è relativamente diffuso, soprattutto tra i fumatori, e attualmente interessa sia gli uomini che le donne.

enfisema polmonare

Le principali cause dell’enfisema

Di solito la patologia insorge dopo una lunga esposizione ad una sostanza irritante, quale può essere il fumo di sigaretta attivo o passivo, l’inquinamento, e le esalazioni presenti in alcuni contesti industriali. Raramente deriva da un problema ereditario, ovvero da un difetto proteico genetico all’interno dei polmoni: la mancanza di Alfa 1-antitripsina, che determina la mancanza di elasticità naturale degli alveoli stessi.

Come si presenta la malattia

Principalmente l’ enfisema polmonare consiste in una enorme dilatazione delle cavità alveolari associata a lesioni delle pareti e dei setti divisori, con il risultato di una ridotta superficie destinata agli scambi gassosi. A questa situazione consegue un’insufficiente ossigenazione del sangue e dei tessuti, e la comparsa di gravi problemi respiratori, unita all’impossibilità da parte dei setti alveolari di rigenerarsi e tornare come erano in origine.

L’enfisema può presentarsi con quattro aspetti diversi: centrolobulare, che interessa gli acini centrali di uno o più lobuli; panlobulare, ovvero con un coinvolgimento totale di uno o più lobuli e dei bronchioli; parasettale, che interessa quindi gli acini periferici di uno o più lobuli; irregolare, dove la diffusione della patologia è casuale, e riguarda talvolta gli acini centrali, talvolta i periferici o entrambi. L’ enfisema centrolobulare è quello che si lega maggiormente al fumo attivo o passivo di sigaretta.

enfisema polmonare

Altre forme patologiche correlate all’enfisema

Con la definizione di enfisema è possibile includere anche quelle patologie in cui avviene un’iperdistensione degli alveoli, con ingresso di aria in zone non adeguate: è il caso tipico dell’asma, della formazione di bolle e delle infiltrazioni di aria sotto la pleura. Un altra forma di enfisema nota è quella senile, dovuta ad un rimpicciolirsi degli alveoli.

Principali fattori di rischio

L’insorgere dell’enfisema può correlarsi ad alcuni fattori esterni, e precisamente nel fumo di sigaretta, sia attivo che passivo; nell’esposizione a sostanze irritanti, come polveri, fibre tessili e legno; nell’ inquinamento atmosferico e soprattutto nei gas di scarico degli autoveicoli; e con l’età avanzata, che rende più delicati gli alveoli polmonari.

enfisema polmonare

Sintomi caratteristici

Il sintomo più evidente è la difficoltà o mancanza di respiro, specialmente durante gli sforzi, che nel tempo tende a peggiorare, cianosi di labbra e unghie, tosse insistente, stanchezza, febbre e problemi cardiaci.

Un problema dato dall’enfisema è che per lungo tempo, a volte anche anni, può essere asintomatico o produrre sintomi tanto lievi da passare inosservati: questo significa che le cure e i trattamenti verrano praticati quando ormai il tessuto polmonare si presenta fortemente compromesso. Per tale ragione si consiglia sempre, in caso di respirazione difficoltosa e disturbi cardiaci, di rivolgersi al medico.

Complicazioni

Le complicazioni dell’enfisema possono riguardare il collasso polmonare dovuto a pneumotorace, oltre a disturbi cardiaci e formazione di bolle nei polmoni. Il pneumotorace si verifica quando avviene una lesione degli acini situati vicino alla pleura, che causa la fuoriuscita immediata dell’aria, facendo collassare il polmone. Un’altra tipica complicazione è il cuore polmonare, un aumento anomalo della pressione arteriosa polmonare che causa difficoltà respiratorie notevoli.

enfisema polmonare

Diagnosi e terapie

La diagnosi dell’enfisema polmonare avviene dopo una serie di accertamenti predisposti dal medico, che includono radiografia al torace, Tac, emogasanalisi arteriosa e spirometria, oltre ad un esame obiettivo del paziente e allo studio dell’anamnesi personale.

Per quanto riguarda la terapia, occorre considerare che l’enfisema polmonare non può essere curato, in quanto il danno alveolare è irreversibile, ma è comunque possibile contenere e ridurre i sintomi e migliorare la qualità della vita del paziente con farmaci broncodilatarori, corticosteroidi e antibiotici, riabilitazione polmonare e ossigenoterapia, e talvolta con un intervento chirurgico dedicato.

La riabilitazione respiratoria, unita ad una dieta sana e naturale, in particolare, contribuisce a migliorare notevolmente la sintomatologia: si tratta di una serie di esercizi fisici studiati su misura, tra cui camminare regolarmente, salire le scale e utilizzare la cyclette, che riducono l’intolleranza agli sforzi e la dispnea, migliorando le capacità respiratorie del paziente. E’ utile per i pazienti praticare attività fisica regolarmente, proteggersi dal freddo ed evitare luoghi inquinati e ambienti chiusi e troppo riscaldati.

*Le informazioni in questo pagina sono da considerarsi a titolo informativo e non sostituiscono in nessun modo il consulto da parte di un medico. Le persone e le loro testimonianze che in alcuni articoli riportiamo parlano anche di risultati straordinari, essendo però le persone diverse tra loro, non si possono garantire per tutti gli stessi risultati. Ilmediconline.it non può essere ritenuto responsabile circa l’accuratezza, la completezza o le informazioni fornite: recensiamo prodotti di cui non siamo né i produttori né i fornitori diretti, in caso di problematiche sui prodotti recensiti sarà necessario contattare il produttore o il fornitore.

Lascia un messagio

Please enter your comment!
Please enter your name here