Micosi Unghie: come riconoscere e curare l’onicomicosi di mani e piedi

0
53
Micosi-unghie

*Le informazioni in questa pagina sono da considerarsi a titolo informativo e non sostituiscono in nessun modo il rapporto medico-paziente; si raccomanda di chiedere il parere del proprio dottore prima di mettere in pratica qualsiasi consiglio o indicazione riportata.

Quando si parla di micosi unghie si fa riferimento sempre all’onicomicosi: un’infezione fungina che può colpire sia le unghie delle mani che dei piedi, ma che in quest’ultimo caso è molto più diffusa. La micosi non è una patologia pericolosa, ma deve essere trattata perchè se tracurata potrebbe peggiorare repentinamente e provocare una serie di conseguenze antiestetiche e dolorose. Come vedremo tra poco, in caso di micosi unghie i sintomi sono molto chiari e facili da riconoscere: imparare ad individuarli sin dalle loro prime manifestazioni è però molto importante.

L’onicomicosi è causata da alcuni ceppi di funghi patogeni, però esistono alcuni fattori di rischio che aumentano le probabilità di comparsa di questo disturbo. Nonostante esistano alcuni rimedi naturali, la micosi delle unghie deve essere curata con dei farmaci antifungini specifici perchè sono gli unici in grado di debellare l’azione di questi funghi patogeni.

Micosi unghie: le cause e i fattori di rischio

L’onicomicosi è provocata da alcuni funghi patogeni (Trichophyton rubrum e Trichophyton mentagrophytes) che intaccano l’unghia scatenando una vera e propria infezione. Questi funghi sono in realtà già presenti sul nostro corpo, ma in alcuni casi proliferano in modo smisurato determinando appunto i sintomi tipici della micosi unghie.Questa infezione si presenta con più facilità in determinati pazienti e in alcune condizioni particolari, che rappresentano dei fattori di rischio.

Tra i fattori di rischio più comuni dell’onicomicosi troviamo:

  • Età avanzata (gli anziani hannop maggiori probabilità di incorrere in questo disturbo perchè hanno le difese immunitarie più basse e una ridotta microcircolazione);
  • Utilizzo di scarpe strette, che impediscono la traspirazione;
  • Eccessiva sudorazione;
  • Sistema immunitario debole;
  • Diabete;
  • Psoriasi;
  • Piede d’atleta.

Al contrario di quanto potrebbe sembrare, la micosi delle unghie non è dovuta ad una scarsa igiene.

I sintomi della micosi unghie: come riconoscerla

La micosi delle unghie presenta dei sintomi ben precisi, che però potrebbero essere fraintesi perchè sono manifestazioni che possono comparire anche come conseguenza di altre patologie come la psoriasi. Se inizialmente i sintomi tendono a comparire in modo piuttosto blando, nel giro di pochi giorni peggiorano e rendono evidente il problema.

Le unghie cambiano nell’aspetto e l’onicomicosi si può riconoscere da questi segnali:

  • Ispessimento delle unghie;
  • Cambiamenti nel colore delle unghie, che possono diventare bianche, gialle, nere o addirittura verdognole;
  • Progressiva fragilità delle unghie, che diventano friabili e tendono a sfaldarsi;
  • Cambiamenti della forma delle unghie, che diventano spesso anche difficili da tagliare;
  • Dolore nella zona dell’unghia, specialmente se si fa un po’ di pressione;
  • Onicolisi (distacco dell’unghia dal letto ungueale);
  • Cattivo odore nella zona dell’unghia;
  • Prurito e infiammazione della pelle vicino all’unghia.

Nonostante nella maggior parte dei casi i sintomi siano molto chiari, conviene sempre rivolgersi al proprio medico per una diagnosi certa perchè come abbiamo detto queste manifestazioni potrebbero dipendere anche da altre patologie.

Micosi unghie: trattamenti e terapie

LamisilCome abbiamo già anticipato, l’onicomicosi non è un’infezione grave ma deve essere trattata con una certa tempestività perchè più si trascura il problema e più tempo ci vorrà per curarlo. Va inoltre precisato che 1 paziente su 5 presenta questo disturbo in modo recidivante, il che significa che anche se curata l’onicomicosi può tornare e ripresentarsi di tanto in tanto. Individuare la giusta terapia è la strada migliore per evitare peggioramenti o malformazioni a lungo termine delle unghie.

Nonostante esistano alcuni rimedi naturali, è bene sottolineare che l’onicomicosi è una infezione fungina e per curarla completamente è necessario ricorrere a farmaci specifici contro le micosi. Conviene sempre rivolgersi al medico per una diagnosi accurata e per una corretta terapia, perchè possono essere diverse le modalità di cura a seconda della gravità del disturbo.

Farmaci antimicotici ad uso topico

Nei casi meno gravi, la micosi delle unghie può essere trattata con smalti, creme e unguenti ad uso topico, che vanno applicati direttamente sull’unghia. La terapia però richiede diverso tempo e potrebbero volerci anche alcuni mesi prima che l’onicomicosi risulti completamente guarita. Bisogna poi ricordare che in alcuni casi le unghie potrebbero rimanere deformate e non riprendersi quindi completamente.

Farmaci antimicotici ad uso orale

Se la micosi unghie è stata trascurata, spesso e volentieri potrebbero essere necessari dei farmaci da assumere per via orale. Questi farmaci vengono spesso prescritti anche a quei pazienti che presentano particolari fattori di rischio o sintomi particolarmente dolorosi. In questi casi i prodotti più utilizzati sono il Lamisil o lo Sporanox ma anche questi richiedono un determinato periodo di trattamento. L’onicomicosi non deve mai essere trascurata e ricorrere a questi farmaci è la cosa migliore da fare per evitare peggioramenti ed eventuali pericoli in pazienti con sistema immunitario particolarmente debilitato. In questi ultimi, infatti, il rischio è che l’infezione si estenda anche ad altri organi interni e degeneri quindi in una situazione clinica decisamente più preoccupante.

Ti potrebbe interessare anche…


*Le informazioni in questa pagina sono da considerarsi a titolo informativo e non sostituiscono in nessun modo il rapporto medico-paziente; si raccomanda di chiedere il parere del proprio dottore prima di mettere in pratica qualsiasi consiglio o indicazione riportata. Le persone e le loro testimonianze che in alcuni articoli riportiamo parlano anche di risultati straordinari, essendo però le persone diverse tra loro, non si possono garantire per tutti gli stessi risultati. Ilmediconline.it non può essere ritenuto responsabile circa l’accuratezza, la completezza o le informazioni fornite: recensiamo prodotti di cui non siamo né i produttori né i fornitori diretti, in caso di problematiche sui prodotti recensiti sarà necessario contattare il produttore o il fornitore.