Psichiatra Milano

Psichiatra Milano

Psichiatra Milano: cosa fa, quando rivolgervisi e cosa ha di diverso dagli altri medici della psiche

Cosa fa uno psichiatra? E in cosa si distingue dagli altri professionisti (psicologi, psicoterapeutici) che operano nella vasta area dei disturbi della psiche? La distinzione tra queste professioni, al contrario di quanto si potrebbe erroneamente pensare, non è solo terminologica: ci sono funzioni, responsabilità terapeutiche e occasioni d’intervento molto diverse tra una e l’altra e che rendono di fatto incomparabile la figura di uno psichiatra, per esempio, con quella di uno psicoterapeuta. Lo psichiatra in questo senso è un medico, cioè una persona che abbia conseguito una laurea in medicina, con specializzazione in psichiatria. Vale la pena sottolineare a questo punto che la psichiatria è quella branca della medicina che si occupa dei disturbi psichici: esiste, proprio a proposito, a livello internazionale e per sfuggire all’aleatorietà delle diagnosi in questo campo, un manuale diagnostico che classifica e cataloga segni e sintomi di ciascun diverso disturbo. Dalla schizofrenia, ai disturbi dell’umore, il bipolarismo e i disturbi ossessivi-compulsivi, uno psichiatra comunque è abilitato a intervenire in ogni caso, nonostante esistano anche in questo senso delle “specializzazioni” informali che fanno sì che qualche professionista sia più adatto nel trattamento di un determinato tipo di disturbo rispetto a un altro.

Psichiatra Milano: casi e ipotesi d’intervento

La grande differenza tra uno psichiatra e le altre due figure che possono intervenire nel caso in cui si presentino disturbi psichici è che solo questo ha, come si diceva, la qualifica di medico. In quanto tale è l’unico che può assegnare al paziente una terapia di tipo farmacologico o che, per esempio, può disporre quando è necessario e anche contro alla volontà dell’ammalato un ricovero o una degenza psichiatrica. Si tratta, nel primo caso, di riconoscere il rischio implicito dietro a ogni terapia a base di psicofarmaci: sono sostanze infatti che, oltre a poter creare nei casi più gravi dipendenza, interagiscono sempre con gli altri sistemi del nostro organismo alterandoli; facile capire allora perché una conoscenza medica è indispensabile. In alcune occasioni può accadere comunque che, dopo l’attenta valutazione del paziente, lo psichiatra rimetta la terapia a un semplice approccio psicoterapeutico per esempio.

Contatta Psichiatra Milano