Psicoterapeuta Roma

Psicoterapeuta roma

Psicoterapeuta Roma: una guida essenziale alla professione

Cosa fa uno psicoterapeuta? Chi abbia avuto modo di confrontarsi, almeno una volta, con il (complicato) mondo dei professionisti della salute della psiche si sarà di certo posto questa domanda, tanto più esistono almeno altre due figure specialistiche, quella dello psicologo e quella dello psichiatra, che si muovono nella stessa area e i cui profili possono essere considerati in una certa misura complementari.

Psicoterapeuta Roma, chi è e cosa fa

Ci vorrebbe tempo e spazio, comunque, per specificare cosa differenzi un professionista dall’altro e quali siano mansioni specifiche di ciascuno di loro. Vale la pena, allora, soffermarsi su una figura per volta. In quest’ottica, uno psicoterapeuta è un operatore sanitario che ha la giusta formazione e i titoli necessari per praticare la psicoterapia. C’è, in Italia, un fattore normativo e burocratico che non si può trascurare: è psicoterapeuta chiunque è iscritto all’albo, e cioè chiunque abbia frequentato un percorso apposito e accreditato, indipendentemente dal fatto che sia medico o psicologo. In altre parole? Uno psicologo può aver svolto un ulteriore iter che lo ha portato a essere anche uno psicoterapeuta, ma non è detto che uno psicoterapeuta sia anche uno psicologo, potrebbe essere semplicemente un medico con qualifiche ad hoc.

È, insomma, quasi essenzialmente una questione di tecniche. La psicoterapia infatti nasce intorno agli anni Settanta, quando quasi improvvisamente si comincia a sentire il bisogno di un percorso più breve della tradizionale psicoanalisi ma altrettanto efficace nei risultati. Un percorso con uno psicoterapeuta, così, è di norma un percorso che mira a eliminare dove possibile e comunque a “trattare” i sintomi di un disagio psico-emotivo, spesso senza la profondità d’introspezione che sono invece tipici della psicoanalisi. In particolare, lo psicoterapeuta è la figura ideale in contesti chiusi, operativi, in cui si abbia bisogno di ottenere risultati in poco tempo come gli ospedali, le carceri, i luoghi di lavoro. Aspetto ancora più importante, ogni psicoterapeuta ha una “tecnica”, una “scuola” di riferimento: c’è una psicoterapia cognitiva, una gestaltica, una junghiana e ciascuna di queste è più adatta delle altre in determinati contesti e su determinate persone.

Contatta Psicoterapeuta Roma