Artrosi: cause, sintomi, cure naturali e tutte le informazioni utili

0
1286
Artrosi

L’artrosi, chiamata anche osteoartrosi, è una patologia cronica degenerativa che colpisce le articolazioni e che interessa specialmente la rachide cervicale e gli arti: molto comune è ad esempio quella al ginocchio. Si tratta di un disturbo strettamente collegato all’età: nella maggior parte dei casi l’artrosi colpisce gli individui di età superiore ai 50 anni e con il passare del tempo tende a peggiorare sempre di più, fino a diventare per molte persone anziane addirittura invalidante. Questo però non significa che l’artrosi non possa colpire anche pazienti più giovani: uno stile di vita sedentario, il sovrappeso, una postura scorretta possono essere fattori di rischio. 

Si tratta della malattia degenerativa delle articolazioni più diffusa in assoluto: solamente in Italia sono 4 milioni le persone che soffrono di questo disturbo. Purtroppo, ad oggi, non esistono cure in grado di risolvere completamente il problema. Tutte le terapie sono volte ad un’attenuazione dei sintomi e ad un rallentamento della progressione della malattia. Solamente nei casi più gravi è possibile ricorrere all’intervento chirurgico: un’operazione molto delicata che però permette di risolvere il problema in modo definitivo, non senza effetti collaterali a lungo termine.

Artrosi: le cause e i fattori di rischio

Come abbiamo detto, l’artrosi è una patologia cronica degenerativa: questo significa che con il passare del tempo tende a peggiorare sempre di più. Le cause che portano a questo disturbo sono da individuare soprattutto nell’età: con la vecchiaia le cartilagini poste tra le ossa tendono a logorarsi e assottigliarsi sempre di più. Questo comporta un maggior attrito tra le ossa, che non risultano più protette dai dischi articolari e dalle cartilagini. Non è ancora del tutto chiaro se il dolore derivi dalle lesioni a livello osseo o della cartilagine, ma sicuramente l’età rappresenta una delle cause principali.

Va detto però che anche i giovani possono essere colpiti da artrosi: negli ultimi anni sono sempre di più i casi di osteoartrosi dovuti ad uno stile di vita scorretto, al sopvrappeso ma anche a posture sbagliate assunte per molte ore durante la giornata.

Tra le cause ed i fattori di rischio più comuni dell’artrosi troviamo quindi i seguenti:

  • Età superiore ai 50 anni;
  • Sovrappeso e obesità;
  • Stile di vita troppo sedentario;
  • Postura scorretta (nel caso dell’a. cervicale specialmente);
  • Determinati tipi di sport (come ad esempio il sollevamento pesi);
  • Altre patologie tra cui ad esempio l’artrite reumatoide.

Artrosi e artrite: quali sono le differenze?

Spesso si tende a confondere l’osteoartrosi con l’artrite: anche se entrambe queste patologie colpiscono le articolazioni, esistono delle differenze molto importanti che è sempre meglio ricordare. Mentre infatti l’artrosi è una malattia degenerativa che non può essere curata in modo risolutivo, l’artrite è invece un’infiammazione delle articolazioni. Quest’ultima si può curare con apposite terapie e quindi non rappresenta una patologia cronica. Come vedremo tra poco, queste due patologie si possono distinguere in modo molto semplice: l’artrite infatti presenta sintomi tipici delle infiammazioni quali gonfiore dell’articolazione, febbre e perdita di peso. L’osteoartrosi al contrario coinvolge solamente le articolazioni, provocando dolore e indolenzimento.

I sintomi dell’artrosi: come riconoscerla

I sintomi dell’artrosi sono piuttosto semplici da interpretare e riconoscere, ma sono differenti a seconda di dove si colloca il disturbo. Naturalmente, un’artrosi cervicale presenta dei sintomi differenti rispetto all’artrosi al ginocchio: conviene quindi distinguere queste due forme principali di osteoartrosi in modo da capire quali siano i sintomi specifici.

In linea di massima, possiamo comunque trovare dei sintomi comuni ad entrambe le forme di artrosi ossia:

  • Dolore all’articolazione coinvolta (rachide cervicale, ginocchio, ecc.);
  • Sensazione di rigidità all’articolazione coinvolta;
  • Movimenti limitati;
  • Sensazione di indolenzimento e formicolio alle articolazioni vicine (gamba, braccio, spalla, ecc.).

Artrosi cervicale: sintomi e cure efficaci

Artrosi-cervicalePer quanto riguarda l’artrosi cervicale, questa forma è forse una delle più invalidanti perchè colpisce la rachide cervicale ed i sintomi possono arrivare a manifestarsi anche a livello neurologico. L’osteoartrosi cervicale può quindi manifestarsi con dolore al collo e limitazione dei movimenti che si riescono a fare, ma anche con mal di testa intenso e continuo, vertigini, nausea, disturbi agli occhi. Per attenuare i sintomi più fastidiosi può essere molto utile l’utilizzo di un collare morbido che permette al collo di rimanere in una posizione corretta e rilassare la muscolatura. Tra i farmaci per placare il dolore vengono impiegati antidolorifici ma anche antinfiammatori, ma esistono anche rimedi naturali come…continua a leggere

Artrosi al ginocchio: sintomi e cure efficaci

Artrosi-ginocchioL’artrosi al ginocchio è un’altra delle forme più diffuse di questa patologia e naturalmente colpisce l’articolazione del ginocchio. Le cartilagini si deteriorano a tal punto che spesso riuscire a piegare la gamba diventa difficilissimo, ma tra i sintomi possono comparire anche dolore sempre più intenso e sensazione di rigidità. L’ossificazione delle cartilagini conduce ad una sempre più ridotta mobilità ed è per questo motivo che seguire una corretta terapia in tempi brevi è importantissimo. Più si aspetta ad intervenire e più il disturbo sarà invalidante…continua a leggere

Ti potrebbe interessare anche…