Calo del desiderio o disturbi del desiderio sessuale

0
5505
Calo-del-desiderio

Il calo del desiderio o la sua assenza, sono sintomi tipici dei “disturbi del desiderio sessuale”. Ve ne sono due tipi: il disturbo da desiderio sessuale ipoattivo ed il disturbo da avversione sessuale.

Generalità sul calo del desiderio.

Una persona con Calo del desiderio solitamente non risponde al desiderio del proprio partner per iniziare un’attività sessuale. La caratteristica principale del disturbo da desiderio sessuale ipoattivo è l’insufficienza o assenza di fantasie sessuali e del desiderio dell’attività sessuale. Questo calo del desiderio include tutte le forme di espressione sessuale o può essere situazionale quando limitato ad un solo partner o un’attività sessuale specifica. Il disturbo da avversione sessuale invece è caratterizzato dall’attivo avversione al contatto sessuale genitale con il partner. Chi ne soffre non ha solamente un basso desiderio sessuale ma ha ansia, timore o disgusto se si trova di fronte ad un’opportunità sessuale con il partner.

Le ragioni del calo del desiderio

Il desiderio è un bisogno fisico e mentale che viene attivato da stimoli interni quali: fantasie, umore, nuove emozioni; e stimoli esterni quali ad esempio: attrazione, cambio di stagione, avvenimenti importanti. Essi costituisce una delle dimensioni più complesse della sfera sessuale. La libido dà alla coppia la possibilità di raggiungere il piacere dei sensi ottenendo un rapporto ricco di gratificazione ed appagamento, il desiderio ha il suo ciclo di vita: quando comincia una nuova relazione si è spinti a conoscere il partner e fare nuove scoperte assieme a lui, con il passare del tempo, la passione iniziale tende gradualmente a svanire, per poi ravvivarsi con la comparsa di nuovi input stimolanti per entrambi i partner.

Il percorso del desiderio

Delle volte è sufficiente un semplice fisiologico calo del testosterone ad originare una diminuzione della libido, altre volte può verificarsi una sindrome depressiva o magari lo stress, le ansie e le preoccupazioni del quotidiano. Anche noia e routine contribuiscono ad inquinare la serenità della sessualità della coppia. Ci sono fasi della vita in cui il calo del desiderio è perfettamente normale, anche se accade in giovane età. Per esempio in casi di:

  • Eventi traumatici
  • Gravidanza o nascita di un figlio
  • Cambiamenti lavorativi
  • Licenziamento
  • Pensionamento
  • Menopausa
  • Lutto

Calo-del-desiderio-femminile

Problemi associati

Uno scarso interesse sessuale è associato frequentemente ai problemi di eccitazione sessuale o di difficoltà di raggiungimento dell’orgasmo. Il calo del desiderio sessuale può essere la disfunzione primaria o la conseguenza di un disagio emotivo causato dai disturbi dell’eccitazione o dell’orgasmo. Le condizioni fisiche di malessere unite a disturbi depressivi spesso sono associate al calo del desiderio. Chi soffre frequentemente di questo problema può avere molta difficoltà a sviluppare e mantenere relazioni stabili nel tempo.

Terapia suggerita per il calo del desiderio

Con questo tipo di disturbo è molto importante la consultazione iniziale con uno specialista che valuterà se prescrivere una terapia comportamentale breve, una terapia di coppia, una psicoterapia o una combinazione di queste. Ad esempio, le coppie che hanno un’inibizione del desiderio sessuale causato da problemi nella relazione, potranno aver bisogno di un periodo di terapia di coppia prima di poter di nuovo affrontare i problemi sessuali.



Loading...