Corsodyl: ottimo disinfettante per bocca e gengive

49
Corsodyl

Corsodyl è un disinfettante per bocca e gengive che si può trovare in differenti formulazioni: sotto forma di collutorio (soluzione orale), di spray e di gel. Indipendentemente dalla formulazione scelta, questo farmaco esplica sempre un’azione disinfettante ed antisettica e può rivelarsi un ottimo rimedio in molteplici situazioni. Corsodyl è un medicinale di automedicazione, che quindi non necessita delle ricetta medica e può essere acquistato liberamente in farmacia ma anche online.

Ordinarlo via web è senza dubbio la soluzione migliore perchè basta andare su Trovaprezzi per confrontare le tariffe dei vari rivenditori online e approfittare delle offerte migliori. Corsodyl però è pur sempre un medicinale, quindi prima di utilizzarlo conviene leggere con attenzione il foglietto illustrativo in modo da evitare la comparsa di possibili effetti collaterali.

Proprio per questo motivo, oggi vi riportiamo le informazioni più importanti contenute nel bugiardino di questo medicinale e vi diamo alcune indicazioni utili per utilizzarlo nel modo corretto ed ottenere la massima efficacia dal trattamento. E’ importante attenersi alla posologia consigliata perchè la clorexidina, contenuta in Corsodyl, può danneggiare lo smalto dentale se il prodotto viene utilizzato in modo improprio.

Corsodyl: indicazioni terapeutiche

Corsodyl, in tutte le sue formulazioni, appartiene alla categoria dei medicinali antisettici, indicati per prevenire e curare le infezioni della mucosa orale. Sia il collutorio che lo spray che il gel contengono un potente didinfettante chiamato clorexidina e svolgono una triplice azione: disinfettante, antiplacca e protettiva nei confronti di bocca e gengive.

Corsodyl è quindi indicato nei seguenti casi:

  • Prima o dopo un’estrazione dentaria o un intervento dentistico per disinfettare le mucose e prevenire il rischio di infezione;
  • Nei pazienti con protesi fisse o mobili, per prevenire eventuali infezioni di denti e gengive;
  • Nei pazienti con predisposizione o a rischio di sviluppare gengiviti o peridontiti dovute alla formazione di placca.

Corsodyl viene spesso prescritto anche come trattamento pre e post operatorio nei pazienti che devono togliere il dento del giudizio. Si tratta di uno degli antisettici più utilizzati insieme a al collutorio Curasept che si può considerare un’alternativa.

Controindicazioni ed avvertenze

Corsodyl è un medicinale da banco che non deve essere ingerito e anche per questo motivo si può considerare piuttosto sicuro perchè prevede un’applicazione topica. Gli unici pazienti che non possono utilizzare questo prodotto sono coloro che presentano ipersensibilità e quindi allergia al principio attivo o ad uno qualsiasi degli eccipienti contenuti nella formulazione.

Per tale ragione, conviene sempre verificare la composizione per escludere la possibilità di reazioni allergiche avverse.

Attenzione alla clorexidina

E’ importante ricordare che la clorexidina potrebbe rendere lo smalto dentale maggiormente vulnerabile ed esposto al rischio di formazione di macchie. Di per sè, Corsodyl non macchia i denti ma solo se utilizzato nel modo corretto, rispettando la posologia. E’ inoltre importante evitare di consumare alimenti che tendono a macchiare lo smalto dopo il trattamento, come per esempio il caffè, il vino rosso ed il tè.

Interazione con altri medicinali

Ad oggi non sono note interazioni significative a livello di clinico con altri medicinali, quindi Corsodyl può essere utilizzato anche da coloro che stanno seguendo altre terapie. Nel dubbio, qualora si fosse in trattamento con farmaci specifici per patologie rare conviene sempre consultare il proprio medico prima di utilizzare Corsodyl. In linea di massima comunque si può ritenere questo farmaco piuttosto sicuro ed il rischio che entri in interazione con altri medicinali è minimo.

Posologia: come utilizzare Corsodyl

Come abbiamo accennato, onde evitare fenomeni di sensibilizzazione o la comparsa di macchie sui denti, bisogna attenersi alla posologia indicata nel foglietto illustrativo che vi riportiamo di seguito.

Corsodyl Gel

Applicare sulla zona da trattare (denti o gengive) 2 cm circa di gel e lasciare agire per un minuto. Ripetere l’applicazione una volta nell’arco della giornata se necessario, senza superare il massimo consentito di 2 applicazioni al giorno.

Corsodyl Spray 2 mg

Spruzzare direttamente sulla zona da trattare (denti o gengive) 2 volte al giorno (mattino e sera) fino ad un massimo di 12 spruzzi alla volta per un totale giornaliero massimo di 24 spruzzi.

Corsodyl collutorio – soluzione per mucosa orale

Sciacquare la bocca con 10 ml di collutorio (misurandoli con l’apposito bicchierino) per circa 1 minuto. Ripetere il trattamento se necessario fino ad un massimo di 2 volte al giorno. Il collutorio non deve essere diluito nè ingerito: dopo l’uso va sputato.

Effetti collaterali indesiderati

Sebbene si tratti di un prodotto piuttosto sicuro, se utilizzato in modo improprio Corsodyl può dare vita alla manifestazione di alcuni effetti collaterali indesiderati. Per questo motivo è importante attenersi alle indicazioni contenute nel foglietto illustrativo, per minimizzare il rischio di comparsa di reazioni avverse.

Secondo gli studi clinici effettuati su questo prodotto nelle sue varie formulazioni, tra gli effetti collaterali più comuni troviamo:

  • Lingua patinata;
  • Alterazione del gusto;
  • Bocca secca;
  • Sensazione di intorpidimento in bocca;
  • Dolore alla lingua.

Sono state segnalate anche reazioni allergiche e una colorazione superficiale della lingua e dei denti. Tutti questi effetti sono però transitori.

Loading...