Motilex, procinetico per le funzionalità di intestino e stomaco

0
6264

Motilex è un farmaco utilizzato nel trattamento dei problemi che riguardano la motilità di intestino e stomaco, grazie alla presenza di un principio attivo chiamato clebopride. Si tratta di un procinetico che agisce sull’apparato digerente, stimolando le contrazioni gastriche e la peristalsi, ed è disponibile in diverse forme: compresse, sciroppo e soluzione iniettabile.

Le principali indicazioni di questo farmaco riguardano i caratteristici disturbi dell’apparato digerente, quali possono essere nausea e vomito, sia quando dovuti a problemi funzionali di stomaco e intestino, sia quando legati a fattori esterni, ad esempio i trattamenti eseguiti con farmaci antitumorali e la chemioterapia in genere.

La potente azione antiemetica di questo farmaco, unita alla stimolazione della peristalsi, favorisce lo svuotamento gastrico e ripristina il transito tra stomaco e duodeno quando si dimostra rallentato o interrotto. Di solito il farmaco viene prescritto per trattare disturbi gastrici primari o secondari, mal di stomaco, malfunzionamento dell’intestino e disturbi digestivi di vario genere. Motilex viene impiegato anche durante le radiografie dello stomaco e dell’intestino per consentire una visione più chiara e precisa nel corso del test.

Dosi e modalità di assunzione

Il farmaco deve essere utilizzato solo dietro prescrizione del medico di fiducia, e i dosaggi variano in relazione all’età e al tipo di prodotto. La dose delle compresse è generalmente di una compressa per tre volte al giorno, prima dei pasti principali, in alternativa è possibile ricorrere allo sciroppo, nella misura di 5 ml al giorno, sempre per tre volte. Per quanto riguarda la soluzione iniettabile, si consiglia di utilizzare una fiala o mezza fiala somministrata per endovena o per intramuscolare durante la fase più acuta del disturbo. Per i ragazzi e gli adolescenti è opportuno dimezzare la dose e per i bambini devono essere ulteriormente ridotte, tuttavia è necessario chiedere un consulto al medico pediatra, che proporrà la dose adatta in relazione al peso, all’età e alle condizioni fisiche del paziente.

In ogni caso, nell’infanzia il farmaco viene somministrato solo se strettamente necessario, poiché esiste il rischio che possa causare anomalie e disfunzioni nell’area del sistema nervoso che regola i movimenti del corpo. Il sovradosaggio potrebbe comportare sonnolenza e disturbi del movimento, che dovrebbero scomparire semplicemente sospendendo la terapia: in caso di assunzione di una dose eccessiva, è comunque necessario contattare immediatamente il medico o rivolgersi al pronto soccorso più vicino.

Avvertenze e precauzioni

Motilex, come i farmaci procinetici in genere, tende ad incrementare gli effetti delle bevande alcoliche, causando sonnolenza e mancanza di attenzione, per tale ragione, durante il trattamento, si sconsiglia di assumere qualsiasi tipo di alcolico. Non esistono dati che possano confermare eventuali problemi causati dal farmaco durante la gravidanza o l’allattamento, in ogni caso si consiglia di evitarne l’impiego in entrambe le situazioni e, qualora vi fosse un’effettiva necessità, di chiedere consiglio al medico di fiducia.

Il farmaco potrebbe causare sonnolenza e torpore, per tale ragione è bene evitare di mettersi alla guida o utilizzare macchine e strumenti pericolosi dopo la somministrazione, poiché potrebbe abbassare notevolmente il livello di concentrazione e attenzione. Motilex contiene il sorbitolo, che provoca un lieve effetto lassativo, e non è indicato per i pazienti intolleranti al lattosio, per i quali è opportuno chiedere consiglio al proprio medico.

motilex

Interazioni con altri farmaci

Il farmaco interagisce principalmente con alcuni antidepressivi, con i medicinali impiegati per trattare problemi psichiatrici e neurologici, con i prodotti utilizzati per la cura di patologie cardiache a base di digossina e con alcuni farmaci normalmente prescritti per le ulcere gastriche, poiché potrebbe inibirne l’effetto. Si consiglia di non associare Motilex ad analgesici, antidolorifici e in genere con i farmaci che agiscono sulla diffusione della dopamina.

Precauzioni di utilizzo

Prima di utilizzare Motilex è necessario chiedere consigli al medico di fiducia, e comunque non superare mai il dosaggio suggerito: un sovradosaggio del prodotto, soprattutto nei pazienti molto giovani, potrebbe comportare effetti collaterali sul sistema nervoso extrapiramidale. Il farmaco non è indicato nei pazienti che abbiano contratto un tumore al seno, o forme tumorali in cui sia coinvolta la produzione di prolattina, poiché potrebbe incrementarne ulteriormente la concentrazione nel sangue. Ugualmente non è indicato per i pazienti che soffrono di insufficienza renale ed epatica, poiché le concentrazioni di clebopride nel sangue si mantengono elevate a lungo.

Controindicazioni

Motilex non deve essere somministrato in tutti quei casi in cui lo stimolo intestinale all’evacuazione potrebbe causare gravi problemi: si tratta principalmente delle situazioni di emorragia, nella perforazione delle pareti gastriche e in presenza di un blocco o di un’ostruzione dello stomaco o dell’intestino. Il farmaco non è indicato inoltre per chi soffre di epilessia e di disfunzioni motorie, di morbo di Parkinson e di altre patologie del sistema nervoso extrapiramidale, vale a dire quell’area che controlla i movimenti del corpo. Motilex non deve essere assunto, naturalmente, nei casi in cui siano stati riscontrati allergie o fenomeni di sensibilizzazione verso il principio attivo o uno qualsiasi degli eccipienti.



Loading...