Mylicongas: farmaco efficace contro gonfiore, meteorismo e flatulenza

0
69
Mylicongas

Il Mylicongas è un farmaco da banco molto utilizzato, perchè efficace per combattere numerose problematiche che interessano il tratto gastro-intestinale. Parliamo di un medicinale che presenta poche controindicazioni e anche i suoi possibili effetti collaterali sono piuttosto limitati, dunque possiamo considerarlo abbastanza sicuro. Ciò non toglie che anche il Mylicongas, come tutti gli altri farmaci, debba essere assunto solo quando strettamente necessario e rispettandone la posologia indicata nel foglietto illustrativo.

Il Mylicongas è un medicinale che aiuta a combattere problematiche molto diffuse come il meteorismo, la flatulenza ed il gonfiore addominale. Tali sintomi sono spesso associati ad altri disturbi quali per esempio la sindrome del colon irritabile, la diverticolite, l’intolleranza al lattosio, la celiachia ed il morbo di Crohn. Grazie a Mylicongas è possibile ridurre la sintomatologia derivante da un’eccessiva produzione di gas a livello intestinale e quindi ritrovare il giusto benessere. E’ però importante ricordare che spesso a questo farmaco ne devono essere abbinati altri di più specifici per il tipo di patologia che vi è all’origine dei disturbi.

Mylicongas: indicazioni terapeutiche

Mylicongas è un farmaco da banco, che quindi non necessita di prescrizione medica per essere acquistato: lo si può trovare facilmente anche online infatti a prezzi più vantaggiosi rispetto a quelli della farmacia.

Questo medicinale contiene il principio attivo simeticone, che è in grado di eliminare appunto i gas che si formano nello stomaco e nell’intestino riducendo numerose sintomatologie dolore che interessano l’addome o il colon. Mylicongas è quindi indicato per il trattamento dei seguenti disturbi:

  • Meteorismo (formazione di gas a livello addominale, con conseguente sensazione di pancia gonfia e tensione all’addome);
  • Flatulenza (emissione di gas attraverso l’ano);
  • Eruttazione frequente;
  • Dolori addominali dovuti ad un eccesso di gas.

Queste condizioni possono essere legate allo stile di vita, all’alimentazione o ad alcune patologie e disturbi specifici del tratto gastro-intestinale come la sindrome del colon irritabile.

Controindicazioni ed avvertenze

Anche se si tratta di un medicinale da banco che come abbiamo detto risulta piuttosto sicuro, è comunque sempre meglio verificare che non vi siano controindicazioni specifiche all’assunzione di Mylicongas.

Questo farmaco è controindicato e quindi non può essere assunto esclusivamente nei seguenti casi:

  • Pazienti con ipersensibilità al principio attivo o ad uno qualsiasi degli eccipienti contenuti nel medicinale;
  • Pazienti pediatrici (i bambini non devono assumere questo medicinale).

Interazione con altri farmaci

Mylicongas non sembra entrare in interazione con altri farmaci, ma questo non significa che non si debba prestare comunque una certa attenzione. Conviene sempre informare il medico o il farmacista qualora si stessero assumendo altri medicinali, specialmente se salva-vita o particolarmente pesanti.

Posologia: modi e tempi di somministrazione

Mylicongas è un farmaco da banco, il che significa che si può acquistare senza ricetta medica. Per tale ragione è ancora più importante leggere il foglietto illustrativo e rispettare la posologia in esso contenuta, in modo da evitare sovraddosaggi potenzialmente dannosi. Anche se si tratta di un medicinale sicuro infatti, le precauzioni non sono mai abbastanza ed è importante rispettare le indicazioni specifiche.

La dose raccomandata è di 4 compresse al giorno massimo: due alla volta da assumere alla fine di ogni pasto principale e quindi dopo pranzo e dopo cena. Le compresse non devono essere inghiottite ma vanno masticate.

Mylicongas si può assumere per un periodo di tempo relativamente prolungato, ma è sempre importante consultare il proprio medico di fiducia e chiedere consiglio a lui circa la durata del trattamento con questo farmaco.

Effetti collaterali indesiderati

Anche se si tratta di un medicinale piuttosto sicuro, anche Mylicongas potrebbe provocare alcuni effetti collaterali indesiderati. Per questo motivo è sempre importante rispettare la posologia ed evitare sovraddosaggi potenzialmente pericolosi o dannosi.

Al momento non sono stati segnalati effetti collaterali dovuti all’assunzione di Mylicongas, se non quelli causati da un’ipersensibilità e quindi un’allergia al principio attivo o ad uno degli eccipienti. In tali casi, i sintomi che rappresentano un campanello d’allarme sono i seguenti:

  • Vomito;
  • Eruzioni cutanee, con bolle, eritema, orticaria e simili;
  • Gonfiore del viso, degli occhi, della lingua, della labbra e della gola con difficoltà respiratorie (angioedema).

Qualora si manifestassero gli effetti collaterali appena descritti, è fondamentale rivolgersi al medico o al Pronto Soccorso ed interrompere immediatamente il trattamento.

Disturbi gastrointestinali e Mylicongas

Mylicongas viene impiegato e prescritto tipicamente per il trattamento di alcuni dei più diffusi disturbi di natura gastrointestinale, che sono molto comuni ed interessano moltissime persone. Questo perchè, come abbiamo visto, si tratta di un medicinale piuttosto sicuro che ha pochissime controindicazioni e praticamente nessun effetto collaterale.

Tra i disturbi che più frequentemente vengono trattati anche con questo medicinale troviamo sicuramente la sindrome del colon irritabile, che tra i sintomi più tipici provoca proprio gonfiore addominale. Anche la stitichezza ostinata può essere per brevi periodi trattata anche con questo farmaco, perchè aiuta appunto ad eliminare i gas che si formano in eccesso e che rimangono intrappolati nell’intestino, provocando dolore.


Loading...