Esaurimento nervoso: quali sono i sintomi e le cause

0
55

L’esaurimento nervoso è uno stato mentale che provoca disagio emotivo e stanchezza psicofisica, determinato in gran parte dei casi da stress, situazioni complesse a cui far fronte o predisposizione personale.

I sintomi comuni sono ansia, sindrome depressiva e senso di disagio, il ricorso ai farmaci è da valutare in relazione ai diversi casi, e il trattamento più efficace e utilizzato normalmente è la psicoterapia.

Le persone affette da questo disturbo finiscono spesso con il sentirsi stanche, demotivate e prive di entusiasmo, tuttavia di solito si tratta di un problema temporaneo, che insorge all’improvviso ma che può essere contrastato e vinto con efficacia.

esaurimento nervoso

Le principali cause dell’esaurimento nervoso

La ragione più frequente che provoca questo tipo di disturbi è lo stress, causato a sua volta dalle situazioni della vita quotidiana. Problemi di coppia e difficoltà nel gestire le relazioni intime, problemi di carattere professionale o scolastico, disagi all’interno della famiglia o della società, problemi economici e finanziari, preoccupazioni dovute alla salute propria o dei familiari, così come l’avere subito un trauma, una violenza o un abuso, la morte improvvisa di una persona cara o di un amico, l’avere vissuto una situazione drammatica, come un incidente o un evento naturale: sono tutti elementi che possono portare all’insorgere di episodi più o meno seri di esaurimento nervoso.

Anche la predisposizione ai disturbi depressivi e all’ansia è una condizione che facilita questa patologia. Talvolta l’esaurimento nervoso si presenta con una sintomatologia simile a quella di un attacco di panico, che compare all’improvviso e segue un andamento intermittente.

esaurimento nervoso

I sintomi caratteristici di un esaurimento nervoso

I sintomi di una situazione di esaurimento nervoso sono variabili, si tratta comunque per la maggior parte di sensazioni, che talvolta arrivano però a compromettere seriamente la vita e le attività quotidiane di chi le prova.

In particolare, la sintomatologia può includere diversi disturbi fisici e psicologici: un senso di paura e di preoccupazione immotivato e impossibile a definirsi, un atteggiamento di sfiducia e di pessimismo, un decadimento generale degli interessi, una tendenza al pianto e alla malinconia e un senso di disagio ad uscire dalla propria abitazione, con la conseguente tendenza a rinchiudersi ed evitare i contatti, oltre a insicurezza, facilità ad affaticarsi, confusione mentale e disturbi del sonno, uniti ad una tendenza a trascurarsi anche sotto l’aspetto dell’estetica e dell’igiene personale.

Molto raramente, l’esaurimento può portare a sbalzi di umore anche gravi, allucinazioni e manifestazioni paranoiche. Ugualmente all’ansia, provoca anche disturbi di tipo fisico, come aumento della pressione, vertigini, mal di stomaco e disturbi digestivi. Non è tanto la gravità dei disturbi, che nella maggior parte dei casi non si correlano a patologie e problemi fisici, ma le conseguenze, che talvolta portano a isolamento sociale, interruzione delle relazioni con la famiglia e gli amici, e pensieri di tipo maniacale, fino al suicidio.

esaurimento nervoso

Le conseguenze più gravi dell’esaurimento

Talvolta, in soggetti predisposti, l’esaurimento nervoso può evolversi in malattie mentali anche particolarmente serie e complesse, compresa la schizofrenia, i disturbi bipolari, le patologie borderline e le forme gravi di depressione. Per valutare e diagnosticare con precisione i casi di esaurimento nervoso, il medico provvederà ad effettuare alcuni accertamenti, per escludere patologie di carattere fisico, e per pianificare la terapia più adatta.

Il trattamento psicoterapeutico

La cura migliore per questo problema è di tipo psicoterapeutico, con la possibilità per il paziente di instaurare un dialogo con il terapeuta, esternare i problemi e le difficoltà, individuare le cause del senso di disagio e di  insicurezza e valutare le possibilità di rimedio e le misure preventive per evitare un aggravarsi della situazione. Alla psicoterapia, effettuata con la tecnica più idonea in relazione al caso, si può affiancare una terapia farmacologica a base di prodotti antidepressivi, antipsicotici e stabilizzanti dell’umore.

Per superare un periodo di esaurimento è di determinante importanza una valutazione psicologica professionale, in modo tale da poter permettere al terapeuta di capire se i disturbi accusati dal paziente siano di effettiva natura psicologica, e di identificare eventuali problemi trascorsi di carattere depressivo o mentale, al fine di stabilire l’approccio terapeutico idoneo.

esaurimento nervoso

Le terapie di carattere alternativo

Oltre alla medicina tradizionale e alla psicoterapia, sono di valido aiuto le terapie di carattere alternativo, come lo yoga, le tecniche di rilassamento, ma anche l’aromaterapia o, se effettuata da un professionista valido, l’ipnosi. E’ comunque molto importante rivolgersi ad un esperto, ed evitare di superare un periodo di esaurimento senza un aiuto o con rimedi approssimativi e fai da te, così come è determinante parlare del proprio problema con amici e familiari.

Anche la natura offre molti rimedi allo stress e all’ansia, camomilla, passiflora, valeriana, menta, biancospino, liquirizia, lavanda, tiglio e passiflora sono solo alcune delle erbe che possono rivelarsi utili nel trattamento dell’esaurimento nervoso in tutti i suoi aspetti: insonnia, depressione, malessere generale, instabilità di umore e manifestazioni ansiose in genere.

*Le informazioni in questo pagina sono da considerarsi a titolo informativo e non sostituiscono in nessun modo il consulto da parte di un medico. Le persone e le loro testimonianze che in alcuni articoli riportiamo parlano anche di risultati straordinari, essendo però le persone diverse tra loro, non si possono garantire per tutti gli stessi risultati. Ilmediconline.it non può essere ritenuto responsabile circa l’accuratezza, la completezza o le informazioni fornite: recensiamo prodotti di cui non siamo né i produttori né i fornitori diretti, in caso di problematiche sui prodotti recensiti sarà necessario contattare il produttore o il fornitore.

Lascia un messagio

Please enter your comment!
Please enter your name here