Antinfiammatori Naturali: scopriamo quali sono i più efficaci

0
1599
Antinfiammatori-naturali

Quando ci troviamo di fronte ad un’infiammazione, che può riguardare le articolazioni come l’intestino o altri organi del nostro organismo, siamo solitamente indotti ad assumere un medicinale specifico. Abbiamo già visto quali sono i principali farmaci antinfiammatori ma abbiamo visto anche che tutti questi hanno delle controindicazioni e soprattutto degli effetti collaterali da tenere in considerazione. Insomma: gli antinfiammatori naturali sono una cosa, mentre i farmaci rischiano di essere più dannosi per il nostro organismo. Se a questo aggiungiamo il fatto che molti alimenti o prodotti erboristici hanno la stessa efficacia di un medicinale, viene da chiedersi se effettivamente valga la pena rischiare. 

Naturalmente, ci sono infiammazioni ed infiammazioni: non sempre è possibile optare per degli antinfiammatori naturali, perchè in alcuni casi si rischia di trascurare la gravità del disturbo e peggiorare la situazione, non intraprendendo subito una cura specifica. Inoltre bisogna ricordare che alcuni antinfiammatori naturali, seppur privi di sostanze chimiche, contengono principi attivi che potrebbero entrare in conflitto con altri composti farmacologici. Questo significa che non devono essere presi alla leggera, ma sempre e solo dopo aver consultato il proprio medico di fiducia.

Antinfiammatori naturali: quali sono?

Negli ultimi tempi si sente spesso parlare di alimenti dalle proprietà miracolose, che sarebbero in grado di guarire molte patologie e sortire effetti incredibili. E’ bene specificare che per molti di questi prodotti non esistono prove scientifiche della loro efficacia quindi per il momento conviene concentrarsi solamente sugli antinfiammatori naturali di comprovata utilità. Un esempio è l’ananas: si parla spesso di questo frutto perchè secondo alcuni avrebbe delle interessanti proprietà antinfiammatorie, ma la verità è che attualmente non siamo ancora in grado di confermare tale ipotesi. Oggi vedremo quindi solo gli antinfiammatori naturali che effettivamente si sono rivelati efficaci, perchè contenenti principi attivi noti e utili per il nostro organismo.

Antinfiammatori naturali: tipologie

Possiamo distinguere due principali tipologie di antinfiammatori naturali: quelli utili per i problemi gastroinstestinali e quelli invece indicati per le articolazioni, ad uso topico e presenti sul mercato in crema o tintura madre.

Antinfiammatori naturali per stomaco e intestino

La liquirizia

LiquiriziaLa liquirizia è un antinfiammatorio naturale indicato per i disturbi che riguardano l’apparato gastrointestinale: oltre all’effetto antinfiammatorio, questa radice ha proprietà gastroprotettive ed espettoranti ed è quindi un vero toccasana sia per lo stomaco che per l’intestino. I principi attivi contenuti nella liquirizia sono: saponine triterpeniche, flavonoidi, zuccheri semplici e amido. Questa radice può essere impiegata contro i bruciori di stomaco, ma anche in caso di gastrite o ulcera gastrica. Bisogna però ricordare che la liquirizia non fa bene a tutti: può avere infatti un effetto ipertensivo quindi è sconsigliata in coloro che hanno la pressione alta

La camomilla

CamomillaAnche la camomilla, spesso utilizzata come rilassante per conciliare il sonno, può rivelarsi molto utile come antinfiammatorio naturale. I fiori di camomilla contengono principi attivi utili come le cumarine, i flavonoidi, i polifenoli ed i monoterpeni. Le sue proprietà spasmolitiche consentono di ridurre i disturbi gastrointestinali ed i loro sintomi, ma le proprietà antinfiammatorie si esplicano anche per la cute ed il cavo orale. Ottimo rimedio contro coliche e altri problemi di stomaco.

Antinfiammatori naturali per le articolazioni

L’arnica

ArnicaTra gli antinfiammatori naturali più efficaci per i dolori articolari c’è sicuramente l’arnica, considerata una specie protetta in Italia e quindi molto importante. L’arnica viene impiegata ormai da moltissimi anni contro le distorsioni muscolari, le contusioni, gli strappi proprio per il suo potere antinfiammatorio e antireumatico. Gli utilizzi sono principalmente esterni, a base di tintura madre da applicare localmente ed è uno degli antinfiammatori più efficaci che ci siano in natura, conosciuto ormai da secoli.

L’artiglio del diavolo

Artiglio-del-diavoloAnche se spesso lo si trova nelle creme in associazione all’arnica, l’artiglio del diavolo è cosa ben diversa da quest’ultima. Conosciuto anche con il nome di Arpagofito, l’artiglio del diavolo contiene diversi principi attivi tra cui aminoacidi, cere, grassi, steroli e iridoidi ed è ormai famosissimo per le sue proprietà analgesiche e rilassanti. Utile per combattere infiammazioni locali come la tendinite, il mal di schiena, l’artrite ed i dolori cervicali, l’artiglio del diavolo si può trovare sia in crema da applicare localmente sia sotto forma di integratore alimentare da assumere per via orale.

Antinfiammatori naturali o farmaci antinfiammatori?

Come abbiamo già anticipato brevemente, gli antinfiammatori naturali possono rivelarsi degli ottimi sostituti dei farmaci: hanno sicuramente meno effetti collaterali e sono più sicuri. Questo però non esclude il fatto che alcune di queste erbe contengano principi attivi impiegati anche in molti medicinali: bisogna quindi prestare attenzione, anche perchè potrebbero manifestarsi reazioni allergiche. Gli antinfiammatori naturali sono senza dubbio una risorsa preziosa, ma prima di assumerli al posto dei farmaci conviene sempre chiedere consiglio al proprio medico di base o al farmacista. La loro efficacia è indubbia, ma dipende anche dalla gravità del disturbo e dalla patologia che potrebbe esserci alla base. Come terapia iniziale possono quindi andare bene, ma occorre poi verificare se effettivamente il disturbo si possa risolvere solo con metodi naturali.

Ti potrebbe interessare anche…


Loading...