Eritrociti bassi nel sangue e nelle urine: cause, valori, quando preoccuparsi

0
842
Eritrociti-bassi

Se dall’emocromo emerge che gli eritrociti sono bassi, non è sempre il caso di allarmarsi: le cause che possono portare ad una diminuzione dei globuli rossi nel sangue possono infatti essere diverse. In alcuni casi, l’alimentazione gioca un ruolo di primo piano: una carenza di ferro può determinare una riduzione della produzione di eritrociti ed è per questo che le donne in gravidanza presentano spesso dei valori anomali. Tuttavia, bisogna ricordare che in altri casi la conta dei globuli rossi può risultare alterata per via di patologie anche molto serie come l’anemia e addirittura la leucemia. Si tratta quindi di valori che devono essere indagati, per comprendere quale sia la reale causa all’origine degli eritrociti bassi.

Eritrociti, emoglobina, ematocrito: cosa sono

Gli eritrociti, chiamati anche globuli rossi, sono delle cellule che compongono il sangue e sono importantissimi perchè svolgono la funzione di trasportare l’ossigeno dai polmoni a tutti gli altri organi del nostro corpo. Spesso, quando le analisi del sangue evidenziano degli eritrociti bassi, anche l’emoglobina risulta inferiore alla norma. E’ normale, perchè questa proteina si trova proprio nei globuli rossi quindi dei valori anomali degli eritrociti si accompagnano anche a dei valori anomali di emoglobina. L’ematocrito invece è differente, perchè indica la percentuale del volume occupato da globuli rossi, globuli bianchi e piastrine. Indica quindi tutte le cellule del sangue, ma può essere influenzato da una di queste. Può quindi accadere che l’ematocrito risulti basso e che questo dipenda anche esclusivamente dagli eritrociti, ma non è detto che sia sempre così.

Eritrociti bassi nel sangue: i valori di riferimento

I valori di riferimento per la conta degli eritrociti possono subire alcune variazioni di laboratorio in laboratorio, ma in linea generale i valori considerati normali sono i seguenti:

  • 6/6 milioni per millimetro cubo negli uomini;
  • 4.5/5 milioni per millimetro cubo nelle donne.

Sotto a queste soglie, si parla di eritrociti bassi e vale quindi sempre la pena effettuare degli esami per approfondirne le cause. Come abbiamo detto, delle variazioni sensibili possono anche dipendere da un’alimentazione povera di ferro, dall’età o dalla gravidanza. Non sempre quindi vale la pena allarmarsi. Conviene parlarne prima di tutto con il proprio medico di base.

Eritrociti bassi nel sangue: le possibili cause

Se gli eritrociti risultano bassi nel sangue, le cause potrebbero essere di varia natura. Il problema potrebbe dipendere da una carenza nella produzione di queste cellule ma anche da una loro eccessiva distruzione.

Quando il midollo osseo produce pochi eritrociti

Se le analisi del sangue evidenziano una condizione di eritrociti bassi, potrebbe dipendere dal midollo osseo, che non è in grado di produrre sufficienti quantità di cellule. A sua volta, questo potrebbe essere causato da diversi fattori: in alcuni casi basta regolare l’alimentazione o assumere un integratore mentre in altri occorre curare la patologia alla base.

Le cause di una scarsa produzione di eritrociti possono essere le seguenti:

  • Carenza di vitamina B12 e B9 e quindi carenza di ferro. Spesso questo avviene per via di un’alimentazione sbilanciata ma può dipendere anche dalla gravidanza;
  • Anemia mediterranea;
  • Leucemia;
  • Terapie come la radioterapia o la chemio;
  • Esposizione a radiazioni ionizzanti.

Quando il nostro organismo distrugge i globuli rossi

Gli eritrociti bassi possono dipendere anche da un’eccessiva distruzione dei globuli rossi da parte del nostro organismo, ma anche da una perdita ingente di sangue. Questo determina una conta inferiore al normale. Le cause quindi potrebbero essere le seguenti:

  • Emorragia ossia un’eccessiva perdita di sangue. Questa può dipendere da vari fattori: un flusso mestruale particolarmente abbondante, una ferita, ma anche la presenza di polipi o tumori a livello gastrointestinale;
  • Anemia emolitica.

Leucociti ed eritrociti bassi: valori da non sottovalutare

LeucemiaSe gli eritrociti e anche i leucociti risultano bassi nel sangue, conviene sempre effettuare degli accertamenti. Se infatti i globuli bianchi dovessero risultare inferiori al normale, anche in questo caso le cause potrebbero essere di varia natura. I globuli bianchi bassi possono dipendere da moltissimi fattori diversi ma in linea generale sono legati quasi sempre ad un abbassamento delle difese immunitarie dell’organismo, che sta affrontando una malattia. Attenzione, però: anche una banale influenza può portare ad un abbassamento temporaneo dei leucociti quindi non serve allarmarsi. E’ però il caso di effettuare ulteriori esami perchè alla base di questi valori potrebbero esserci anche patologie molto serie come la leucemia…continua a leggere

Eritrociti bassi in gravidanza

Come abbiamo già accennato, durante il periodo della gravidanza un abbassamento dei valori degli eritrociti si può considerare fisiologico entro certi limiti. Questo significa che si tratta di una condizione del tutto normale, dovuta ad un maggior fabbisogno di ferro da parte della madre. In questi casi generalmente è sufficiente assumere un integratore in modo da ristabilire i valori normali nel sangue.

Ti potrebbe interessare anche…