Leptina: l’ormone che regola la fame. Tutto quello che c’è da sapere

0
1387
Leptina

La leptina è un ormone di natura proteica che viene prodotto dal tessuto adiposo. La sua scoperta ha aperto la strada a nuovi studi per il trattamento dell’obesità, ma non solo: ultimamente si parla sempre più spesso di dieta della leptina, un regime alimentare studiato appositamente per dimagrire. Come vedremo tra poco, i recettori di questo ormone si trovano nel cervello e in particolare nell’ipotalamo (addetto, tra le altre cose, al controllo della fame). Quando aumenta la produzione di leptina, vengono inviati degli stimoli al sistema nervoso centrale e questo reagisce con una diminuzione dell’appetito. 

In sostanza quindi, più aumentano i livelli di peptina e meno avvertiamo il senso di fame. Questo assunto però perde di validità nel caso dei pazienti obesi: se infatti il grasso corporeo è di gran lunga superiore alla norma, l’organismo sviluppa una resistenza alla leptina che di conseguenza non è più in grado di comunicare con il sistema nervoso. Nelle persone obese, quindi, questo ormone perde di efficacia ma come vedremo non si tratta di un processo irreversibile.

Leptina: cos’è e perchè è importante

La leptina, come abbiamo già accennato, è un ormone che viene prodotto dal tessuto adiposo e ha la funzione di regolare le riserve energetiche nell’organismo. Quando le riserve di grasso aumentano, i tessuti adiposi accelerano la sintesi di questo ormone e così facendo segnalano all’ipotalamo che bisogna ridurre l’assunzione di cibo. Il cervello riceve quindi stimoli ben precisi e il senso di fame diminuisce fino a scomparire, mentre la spesa energetica invece aumenta.

Quando invece accade l’opposto e quindi non si assume cibo per un periodo di tempo prolungato, la sintesi della leptina diminuisce e aumenta il senso di fame. Il cervello infatti percepisce che bisogna ridurre la spesa energetica e quindi occorrono nuove riserve.

La sintesi di questo ormone, quindi, nei pazienti sani segue questo andamento:

  • Aumenta dopo aver mangiato;
  • Diminuisce quando non si mangia per periodi di tempo prolungati (digiuno).

Leptina e obesità

Un caso particolare è rappresentato dai pazienti affetti da obesità. In questi soggetti, infatti, la massa grassa raggiunge dimensioni talmente importanti da sviluppare una resistenza all’azione dell’ormone. Negli obesi quindi la leptina è alta, ma i recettori dell’ipotalamo non la percepiscono come tale: la conseguenza è che il senso di fame non diminuisce e la spesa energetica non aumenta.

L’impiego della leptina per il trattamento dell’obesità ha fino ad oggi dato risultati poco soddisfacenti, proprio per via di questa resistenza sviluppata dai soggetti con un indice di massa grassa troppo elevato.

Dieta della leptina per perdere peso

LeptinaSe come abbiamo visto nei pazienti obesi la leptina non risulta efficace (o meglio i recettori dell’ipotalamo non sono in grado di ricevere da questo ormone i giusti stimoli), nei soggetti che vogliono solamente perdere qualche chilo di troppo la leptina può diventare un valido aiuto. Oggi esistono sul mercato diversi farmaci e integratori a base di questo ormone, che si propongono come potenti prodotti dimagranti, in grado di accelerare il metabolismo ed il senso di fame. Sicuramente, la leptina aiuta moltissimo in questo ma bisogna sempre prestare attenzione perchè spesso e volentieri in questi prodotti sono contenute anche altre sostanze che potrebbero essere dannose. 

Stimolare la leptina non è impossibile e lo si può fare anche seguendo un’alimentazione equilibrata e pensata appositamente. La cosiddetta dieta della leptina è basata proprio sul fatto che ci sono diversi alimenti in grado di stimolare la produzione di questo ormone e lo fanno in modo assolutamente naturale. Se la leptina aumenta, il senso di fame diminuisce e il metabolismo funziona meglio: le persone che quindi fanno fatica a perdere peso e non sono obese dovrebbero fare un tentativo seguendo un regime dietetico pensato appositamente per incrementare i livelli di questo ormone.

La dieta della leptina aiuta a perdere peso ma non esiste una formulazione universale di queste regime alimentare: ognuno infatti è diverso e ha bisogno quindi di un programma personalizzato. Quello che possiamo dire, valido per tutti, è che alcuni alimenti sono più efficaci di altri nella stimolazione di questo ormone. Vanno sempre preferiti i carboidrati complessi e le fibre ai grassi, ma è importante anche controllare la cottura dei cibi. Le alte temperature sono sempre le più dannose, quindi sarebbe meglio ridurle al minimo, così come è indispensabile, per dimagrire, fare attività fisica con una certa costanza. Gli integratori a base di leptina non servono a nulla se continuiamo a strafogarci ed assumere cibi particolarmente grassi. Se in più conduciamo una vita sedentaria, non possiamo certo attenderci dei miracoli in termini di dimagrimento! La cosa migliore da fare, per perdere peso in modo sano e senza squilibri per il nostro organismo, è quello di affidarci ad un nutrizionista. Calibrare la propria dieta in modo personalizzato è indispensabile, perchè come abbiamo detto ognuno di noi reagisce in modo differente.

Ti potrebbe interessare anche…