Come affrontare menopausa e premenopausa: sintomi e trattamenti utili

0
4901
Menopausa

La menopausa è l’evento fisiologico che nella donna segue il climaterio, ossia la cessazione delle mestruazioni e del periodo fertile. Si tratta di un momento importante nella vita di ogni donna, perchè dal momento in cui il ciclo mestruale sparisce completamente non è più possibile concepire un figlio. Con la menopausa infatti termina la fertilità: le ovaie non producono più follicoli ed estrogeni. 

La menopausa può comparire ad età differenti, che variano da donna a donna e in alcuni casi può essere precoce ossia presentarsi prima del normale. E’ quasi sempre preceduta da un periodo in cui il ciclo inizia ad essere irregolare e si presentano dei sintomi tipici come le vampate di calore e sbalzi ormonali. In questo caso si parla propriamente di premenopausa. 

Menopausa: a che età scompare il ciclo?

Come abbiamo anticipato, la scomparsa definitiva del ciclo mestruale può avvenire ad età differenti da donna a donna: generalmente si entra in menopausa tra i 45 ed i 53 anni, ma questo è un puro dato statistico. Ci sono donne che iniziano a manifestare i sintomi della premenopausa molto presto e donne che invece devono attendere molti più anni per la scomparsa del ciclo e della fertilità quindi non si possono fare generalizzazioni. L’età di comparsa della menopausa è in genere legata a fattori genetici: se quindi nella madre il ciclo è scomparso molto presto, è molto probabile che lo stesso avvenga nella figlia.

Menopausa precoce: prima dei 40 anni

Quando i sintomi tipici della premenopausa compaiono prima dei 40 anni si parla di menopausa precoce. In questa condizione di solito la sintomatologia è molto più accentuata ed i disturbi connessi possono diventare anche molto debilitanti quindi è spesso necessario intraprendere delle terapie specifiche a base ormonale. Le cause più comuni di manopausa precoce sono le seguenti:

  • Rimozione chirurgica delle ovaie;
  • Chemioterapia o radioterapia;
  • Altre patologie croniche (specialmente a livello ormonale).

Bisogna ricordare che la menopausa precoce può essere accentuata anche da uno stile di vita poco sano: il fumo di sigaretta ad esempio sembra anticipare la scomparsa del ciclo mestruale di un paio di anni.

Menopausa tardiva: dopo i 53 anni

Si parla al contrario di menopausa tardiva quando il ciclo mestruale scompare dopo i 53 anni: in questo caso i sintomi sono piuttosto lievi ma aumenta il rischio di tumore al seno perchè il tessuto mammario rimane collegato per più tempo agli estrogeni.

I sintomi della menopausa: come riconoscerla

MenopausaL’arrivo della menopausa, come abbiamo detto, è anticipato da una serie di sintomi che generalmente rientrano tutti nella definizione di premenopausa e che in alcuni casi possono diventare molto debilitanti. Come abbiamo appena visto, i sintomi sono più intensi e fastidiosi se il ciclo scompare in modo precoce. Bisogna poi sottolineare che ogni donna reagisce in modo diverso a questo evento fisiologico: alcune non presentano sintomi mentre altre sono costrette ad intraprendere delle terapie specifiche per sopportare i disagi. I sintomi più comuni della premenopausa sono i seguenti:

  • Vampate di calore improvvise;
  • Palpitazioni;
  • Sudorazione eccessiva;
  • Sbalzi ormonali;
  • Depressione;
  • Viso paonazzo;
  • Dolori muscolari;
  • Sensazione di spossatezza;
  • Insonnia;
  • Secchezza vaginale.

Come affrontare la menopausa: terapie ormonali

Trattandosi di un evento fisiologico del tutto naturale, la menopausa non sempre deve essere trattata con l’impiego di farmaci specifici: alcune donne avvertono i sintomi in modo così lieve che non è assolutamente necessario intervenire con terapie e cure. In alcuni casi, però, la sintomatologia può diventare davvero molto debilitante e rappresentare un vero e proprio problema per la donna. In queste situazioni diventa indispensabile intraprendere la cosiddetta terapia ormonale sostitutiva, che corregge gli squilibri ormonali e permette quindi di far fronte ai sintomi associati al climaterio. La terapia sostitutiva può essere costituita da cerotti, spray o pillole e deve sempre essere prescritta dal medico curante. Per fare fronte alle vampate, il medico può prescrivere anche un antidepressivo, mentre per migliorare l’umore e la libido viene spesso prescritto anche il testosterone. 

Rimedi naturali e vitamine

Se i sintomi della menopausa sono fastidiosi ma non comportano un disagio elevato, è possibile tenerli a bada attraverso dei rimedi del tutto naturali e non farmacologici. Prima di tutto, è importante seguire uno stile di vita sano ed equilibrato: alcol e fumo di sigaretta ad esempio accentuano le vampate di calore. Con le vitamine è possibile rimediare alla spossatezza e ritrovare la giusta carica, ma anche far fronte all’osteoporosi che spesso e volentieri si presenta proprio in questo periodo.

La questione psicologica

La scomparsa definitiva delle mestruazioni costituisce per molte donne un momento di profondo cambiamento e tralasciare la componente psicologica potrebbe essere pericoloso. Sono diverse le pazienti che vivono questo momento con un profondo stato di ansia e disagio, non solo per i sintomi fisici collegati. Entrare in menopausa significa subire profondi cambiamenti ormonali e avere la consapevolezza di non essere più in età fertile. Per questo motivo è importante associare spesso alle terapie farmacologiche anche un approccio psicologico. 



Loading...