Perdite marroni al posto del ciclo: scopriamo le cause

0
641
Perdite-marroni-al-posto-del-ciclo

Le perdite marroni al posto del ciclo oppure tra un ciclo e l’altro sono spesso un motivo di preoccupazione, ma in realtà nella maggior parte dei casi non dipendono da disturbi o patologie particolari. In alcuni casi, queste perdite possono indicare l’inizio di una gravidanza mentre in altre situazioni sono fenomeni di spotting legati al ciclo mestruale e del tutto normali. Questo non significa però che debbano essere trascurati: le perdite marroni al posto del ciclo, specialmente se frequenti e associate ad altri disturbi, potrebbero nascondere anche un problema serio.

Perdite marroni al posto del ciclo: le possibili cause

Come abbiamo appena accennato, le perdite marroni al posto del ciclo possono avere cause diverse ed è quindi importante imparare a riconoscerle in base al periodo del ciclo mestruale in cui compaiono. I fenomeni di spotting sono diversi rispetto alle perdite da impianto (che indicano l’inizio di una gravidanza) perchè hanno un consistenza più viscosa e meno fluida del sangue. Lo spotting solitamente compare tra un ciclo e l’altro oppure qualche giorno prima del ciclo: per questo viene spesso confuso con le normali mestruazioni, anche se il colore è differente e più scuro.

Perdite marroni al posto del ciclo: le cause fisiologiche e ambientali

Nella maggior parte dei casi, le perdite marroni prima del ciclo o dopo il ciclo hanno cause fisiologiche o ambientali. Sono cioè legate allo stile di vita o ad altri fattori esterni che si possono risolvere con facilità:

  • Stress. Questa è una delle cause più frequenti di fenomeni di spotting marroni, perchè quando siamo stressati il nostro organismo produce più cortisolo, che insieme all’adrenalina lancia segnali all’ipotalamo, influenzando anche l’attività delle ovaie. Generalmente, se la causa è lo stress, le mestruazioni sono anche irregolari.
  • Assunzione di contraccettivi. Anche i contraccettivi ormonali come la pillola, l’anello o la spirale anticoncezionale possono causare dei fenomeni di spotting. In questi casi si verificano tra un ciclo e l’altro e tendono a risolversi entro alcuni mesi.
  • Disordini alimentari. In presenza di disordini alimentari o di patologie vere e proprie come l’anoressia, la bulimia e l’obesità anche il ciclo mestruale subisce delle variazioni. In alcuni casi si va incontro ad amenorrea mentre in altri si verificano fenomeni di spotting invece del ciclo normale.

Perdite marroni al posto del ciclo: le cause patologiche

In alcuni casi le perdite marroni indicano una patologia o un disturbo che non deve essere sottovalutato. Per questo motivo conviene rivolgersi al ginecologo ed effettuare degli accertamenti, specialmente se le perdite si verificano spesso e se sono associate ad altri sintomi. I disturbi che possono provocare perdite marroni al posto del ciclo sono i seguenti:

  • Cisti ovarica o sindrome dell’ovaio policistico. In questo caso lo spotting si verifica tra un ciclo e l’altro e se dovesse essere associato anche a dolore conviene rivolgersi al medico.
  • Ectopia. Si tratta di una piccola piaga al collo dell’utero che non comporta problemi ed è spesso congenita. Solitamente in questo caso altri sintomi sono una maggior produzione di muco vaginale e perdite di sangue dopo i rapporti sessuali.
  • Fibroma e polipi.
  • Tumore dell’utero. Le perdite marroni, specialmente se ricorrenti e se si presentano nelle donne in menopausa, potrebbero indicare anche un tumore dell’utero. In questo caso non è detto che siano presenti anche altri sintomi quindi conviene effettuare il pap test per escludere qualsiasi dubbio.

Spotting o perdite da impianto?

Perdite-marroni-al-posto-del-cicloCome abbiamo già accennato, le perdite marroni al posto del ciclo vengono spesso notate dalle donne subito prima di scoprire di essere incinte. In questi casi non si tratta però di spotting ma di perdite da impianto: sangue che spesso ha un colore più scuro del normale e quindi tendente al marrone. Queste perdite si presentano 10 giorni dopo il concepimento e quindi alcuni giorni prima del ciclo mestruale, ma può capitare anche che arrivino con un leggero ritardo, coincidendo di fatto con i giorni del ciclo.

Si possono riconoscere da alcuni segnali, ma è bene ricordare che non sempre la gravidanza viene annunciata con delle perdite marroni al posto del ciclo. Le perdite da impianto si verificano solo in alcune gestanti, quindi non bisogna escludere una gravidanza solo in base all’assenza di questo sintomo. Generalmente, le perdite da impianto sono accompagnate da leggeri crampi uterini, molto simili a quelli che si manifestano con l’arrivo delle mestruazioni. Anche la temperatura basale tende ad alzarsi. In questi casi conviene fare un test di gravidanza, in modo da togliersi ogni dubbio!

Questi fenomeni sono strettamente legati all’equilibrio ormonale di ogni donna, quindi non si possono fare delle generalizzazioni. Ogni caso dovrebbe essere approfondito nello specifico, quindi se dovessero manifestarsi delle perdite marroni inspiegabili conviene sempre rivolgersi al proprio ginecologo per appurarne la causa. Le patologie purtroppo non si possono escludere quindi è sempre meglio non sottovalutare questo sintomo.

Ti potrebbe interessare anche…