Serotonina: tutto quello che c’è da sapere sull’ormone della felicità

0
160
Serotonina

La serotonina è un neurotrasmettitore che viene sintetizzato soprattutto nel cervello e coinvolto in moltissime funzioni biologiche. Chiamata anche ormone della felicità, la serotonina è conosciuta in modo particolare per via dei suoi effetti positivi sull’umore, ma in verità questa molecola è importantissima per molte altre ragioni. Anche se l’accento viene sempre posto sul suo ruolo a livello psicologico, la serotonina è fondamentale anche per il benessere dell’intestino e del sistema cardio-circolatorio. Influenza il nostro comportamento a tavola inducendo il senso di sazietà ed una sua carenza può risultare dunque problematica sotto diversi aspetti.

Questo neurotrasmettitore viene prodotto a partire dal triptofano, un amminoacido essenziale che il nostro organismo non è in grado di sintetizzare autonomamente ma si trova in diversi alimenti. Per questo motivo, spesso sono proprio i cibi ad innalzare i livelli di serotonina ed è la ragione per cui quando questo neurotrasmettitore è presente in quantità ridotte ci abbuffiamo e ci viene voglia di consumare carboidrati complessi. Quando i livelli di serotonina sono estremamente bassi, si può andare incontro a depressione: non è un caso se la maggior parte dei farmaci antidepressivi hanno proprio il ruolo di ricaptare questo neurotrasmettitore e di riattivarlo.

A cosa serve la serotonina?

Come abbiamo appena accennato, la serotonina ha un ruolo determinante per quanto riguarda l’umore ma non solo. Regola il ritmo circadiano (sonno-veglia), facilita la mobilità e la regolarità intestinale, esercita un controllo sulla pressione sanguigna, regola il senso di sazietà e influenza il nostro comportamento sociale. Parliamo quindi di un neurotrasmettitore fondamentale, che se risulta alto o basso può provocare una serie di disturbi di natura anche differente.

Il ruolo della serotonina sull’umore

La serotonina è chiamata anche ormone della felicità e già questo la dice lunga sul suo ruolo a livello psicologico. Questo neurotrasmettitore è importantissimo proprio perchè influenza il nostro umore e di conseguenza anche i nostri comportamenti sociali e sessuali. Se la serotonina è bassa, può determinare comportamenti antisociali mentre al contrario se è nella norma ci permette di sentirci bene con noi stessi ma anche con gli altri. Va precisato che la serotonina non deve nemmeno essere troppo alta: come vedremo tra poco un eccesso di questa sostanza può causare una vera e propria sindrome con tanto di sintomi.

Il ruolo della serotonina nell’alimentazione

Questo neurotrasmettitore influenza moltissimo anche il nostro comportamento a tavola. E’ infatti stato dimostrato che una carenza di serotonina causa un’inibizione del senso di sazietà e quindi ci spinge al consumo di alcuni alimenti. I cibi che vengono maggiormente ricercati in caso di serotonina bassa sono quelli ricchi di carboidrati ad alto indice glicemico (pasta, pane, dolci, patatine, ecc.). Al contrario, se la serotonina è presente in quantità corrette nel nostro organismo, regola il senso di sazietà e svolge quindi un ruolo determinante anche nel controllo del peso corporeo.

Il ruolo della serotonina nel sistema cardio-vascolare

Per quanto riguarda il sistema cardio-vascolare, la serotonina svolge un ruolo determinante nel controllare la pressione sanguigna e quindi prevenire l’ipertensione. Agisce anche su altri fronti, come per esempio la stimolazione delle piastrine e la dilatazione dei bronchi.

Il ruolo della serotonina nel sistema intestinale

La serotonina regola anche le funzioni intestinali e infatti se è presente in quantità elevate provoca spesso e volentieri diarrea mentre se risulta carente è più probabile che determini stitichezza.

Come aumentare i livelli di serotonina?

Per aumentare i livelli di serotonina esistono diverse modalità, alcune delle quali naturali e altre farmacologiche. Chi soffre di depressione, per esempio, è invitato ad assumere medicinali che hanno proprio il ruolo di ricaptare la serotonina rendendola nuovamente disponibile. Non sempre però è necessario assumere dei farmaci antidepressivi per aumentare i livelli di questo neurotrasmettitore, perchè esistono degli alimenti che, contenendo triptofano, permettono di migliorare l’umore e alzare i livelli di questo neurotrasmettitore.

Come aumentare la serotonina con l’alimentazione e lo sport

SerotoninaAumentare i livelli di questo neurotrasmettitore con l’alimentazione non è proprio facilissimo, perchè i cibi che contengono triptofano e che al contempo non fanno ingrassare sono pochi. Tra questi troviamo soprattutto frutti come le banane, la papaya ed i datteri. Fortunatamente però, il cibo non è la nostra unica fonte di serotonina: la possiamo aumentare anche in altri modi come per esempio praticando attività sportiva. Quando utilizziamo i muscoli, questi sfruttano in modo particolare alcuni tipi di amminoacidi ma non il triptofano che rimane completamente disponibile. Ecco perchè praticare attività fisica, specialmente all’aria aperta, migliora l’umore: perchè produciamo serotonina. 

Come aumentare la serotonina con un integratore naturale

Per aumentare i livelli di questo neurotrasmettitore si può assumere anche un integratore specifico a base di triptofano. In questo caso però conviene sempre chiedere consiglio al medico perchè potrebbero esserci alcune controindicazioni importanti da sapere.

Ti potrebbe interessare anche…