Strabismo di venere: cause, sintomi e cure

0
6195
Strabismo-Bambini

Lo strabismo di venere colpisce solo gli organi visivi, ed è una patologia facilmente riconoscibile. Vi sono molti casi nel mondo di soggetti che soffrono di strabismo di venere. Alcuni più evidenti di altri. Ma quali sono i sintomi inerenti? Inoltre esiste una cura? Approfondiremo tutto questo ma solamente in seguito a una breve spiegazione su cosa sia questa patologia.

Lo strabismo di venere si riconosce subito, dato che il soggetto che ne soffre non ha  entrambe le pupille allineate. Un difetto estetico possiamo dire, il quale è dovuto a un problema riguardante i muscoli oculari. Tutto questo offre come risultato la pupilla che punta verso l’esterno. Scopriamo subito le cause di questa patologia.

Strabismo di venere: cause

Sono diverse le cause e ovviamente senza un controllo da parte di uno specialista non è possibile capire come possa essere presente lo strabismo di venere. I neonati per esempio possono nascere con tale patologia, ma ciò non è detto che non possa rivelarsi solamente una cosa passeggera. Infatti solitamente si corregge da sè. Parlando invece di cause, sono scritte qui di seguito alcune riscontrate dai medici:

  • Una disfunzione che interessa i muscoli oculari (causa più comune)
  • Miopia (facendo riferimento ai casi più avanzati)
  • Problemi a livello cerebrale, come ad esempio le emorragie causate da un trauma
  • Condizione fisiologica che spesso è presente alla nascita ma che si risolve poi spontaneamente.

Strabismo di venere: sintomi

I sintomi nella maggior parte dei casi si verifica solamente su un occhio. Il soggetto quando punta lo sguardo non possiede una corretta simmetria. Infatti la pupilla che è colpita da questo disturbo punterà all’esterno e si creerà questa differenza con l’asse visivo. Alcune volte lo strabismo di venere può puntare l’occhio verso la parte interna, ma è più raro.

Strabismo-Venere

Curare lo strabismo di venere

Partendo dal presupposto che è una malattia che può manifestarsi in stadi diversi fra loro, servirà un medico (tra cui un oculista) per valutare la cura appropriata da far seguire al paziente. Molte volte l’impiego di lenti specifiche si rivela utile al caso e in questo modo è possibile correggere il problema in questione, solo quando è molto leggero.

Tra i trattamenti per porre rimedio vi sono anche degli interventi chirurgici. Sempre naturalmente suggeriti per conto di un medico. Con questo nessun campannello di allarme, ossia soffrire di questa malattia non comporta sempre l’operazione chirurgica. Inoltre in molti trovano attraente lo strabismo di venere, naturalmente quando non è eccessivo.

Strabismo di venere: perché questo nome?

Si dice che la dea Venere possedesse questo difetto a un occhio. Ecco che oggi si parla di strabismo di Venere. Possiamo trovarlo anche all’interno di differenti dipinti realizzati da grandi artisti come “La nascita della Venere” di Botticelli, 1483. Sarà anche per questo che oggi lo strabismo non viene considerato un difetto che annulla la bellezza della donna? Anzi, molto spesso viene considerato un’arma di seduzione.