Acidità di stomaco: cause, dieta da seguire e rimedi più efficaci

0
167
Acidità-di-stomaco

L’acidità di stomaco è un disturbo molto comune e diffuso, che provoca non pochi problemi e che in alcuni casi può diventare parecchio fastidioso. La sensazione di bruciore che parte dallo stomaco e che talvolta si irradia verso l’esofago può avere moltissime cause differenti e non sempre è il sintomo di una patologia vera e propria. Spesso e volentieri compare dopo aver mangiato un pasto troppo abbondante o aver bevuto degli alcolici: in questo caso si tratta di un disturbo passeggero, sebbene molto fastidioso. In altre circostanze però l’acidità di stomaco potrebbe dipendere da patologie come l’ulcera gastrica e il reflusso gastroesofageo, che necessitano di un trattamento farmacologico specifico.

Come vedremo tra poco quindi, in base alla causa scatenante questo disturbo possiamo intervenire in modo differente per farlo passare. Non sempre è consigliabile assumere dei medicinali (i famosi antiacidi come per esempio il Maalox) perchè spesso si può risolvere il problema e trovare sollievo anche con dei semplici accorgimenti e dei rimedi naturali.

Acidità di stomaco: le possibili cause

Come abbiamo appena accennato, l’acidità di stomaco può dipendere da cause molto differenti tra loro e se vogliamo trattare questo disturbo dobbiamo prima di tutto capire da cosa origina. Se si tratta di un sintomo che percepiamo in modo occasionale, molto probabilmente è collegato a quello che abbiamo mangiato o comunque al nostro stile di vita. Se al contrario l’acidità di stomaco si presenta di frequente, conviene rivolgersi al medico in modo da escludere eventuali patologie gastriche.

Le cause dell’acidità di stomaco occasionale

Il bruciore di stomaco che compare in modo occasionale dopo aver mangiato può dipendere da diversi fattori, anche concomitanti:

  • Pasto troppo abbondante e ricco di alimenti difficili da digerire;
  • Consumo eccessivo di alcolici;
  • Fumo di sigaretta;
  • Assunzione di farmaci che provocano bruciore di stomaco (come per esempio gli antidolorifici);
  • Stress e ansia.

Le cause patologiche del bruciore di stomaco

Se il bruciore di stomaco si presenta di frequente, potrebbe dipendere da una patologia gastrica ed è quindi bene indagarne la causa in modo da poter intraprendere una cura specifica. Tra le patologie che provocano acidità di stomaco troviamo le seguenti:

  • Reflusso gastroesofageo (in questo caso il bruciore tende a salire verso l’esofago e si presenta spesso quando si cambia postura e quindi ci si china per esempio);
  • Ulcera gastrica (in questo caso il bruciore compare dopo aver mangiato ed è accompagnato da una sensazione di dolore);
  • Ulcera duodenale (in questo caso il bruciore tende ad essere cronico e si presenta soprattutto di notte, attenuandosi al contrario quando si mangia).

Acidità di stomaco: farmaci e rimedi efficaci

Come abbiamo accennato, l’acidità di stomaco si può curare in diversi modi ma tutto dipende dalla causa scatenante questo disturbo. Se all’origine non vi è una patologia seria possiamo far passare il bruciore con dei semplicissimi rimedi naturali, che non sono rischiosi e che spesso e volentieri si rivelano molto efficaci. Al contrario, se l’acidità dipende da una patologia può essere d’aiuto assumere dei medicinali specifici sotto consiglio del medico.

Rimedi naturali  e cosa mangiare

Tra i rimedi naturali più efficaci per combattere l’acidità di stomaco troviamo il succo di limone. Sono molte le persone convinte che possa peggiorare le cose ma in verità non è affatto così, anzi! Dopo un pasto abbondante, un paio di cucchiaini di succo di limone puro ci possono aiutare moltissimo a ridurre l’acidità. Da evitare invece il bicarbonato di sodio, che dona una sensazione di benessere immediata ma che non fa altro che peggiorare le cose.

Per quanto riguarda la dieta, in caso di acidità di stomaco conviene sempre evitare tutti gli zuccheri complessi e la frutta cruda. Sono invece da preferire pasta e riso in bianco, conditi con semplice olio extravergine di oliva, che donano un immediato sollievo. Naturalmente dobbiamo evitare anche tutti quei cibi che risultano irritanti per la mucosa gastrica e quindi peperoncino, aglio, alcolici, bibite zuccherate e via dicendo.

Farmaci contro l’acidità di stomaco

Maalox-plusI farmaci da banco per combattere il bruciore di stomaco sono molti, ma conviene sempre chiedere consiglio al proprio medico prima di iniziare ad assumerli. In alcuni casi infatti presentano delle controindicazioni che è sempre meglio controllare. Tra i medicinali più efficaci ed utilizzati per il bruciore di stomaco troviamo il Maalox Plus, il Riopan ed il Biochetasi. Quest’ultimo viene spesso prescritto in gravidanza perchè è utile anche per combattere la nausea e non presenta molte controindicazioni, ma non per questo può essere assunto in modo eccessivo. Bisogna sempre cercare di stare attenti e chiedere consiglio al medico prima di iniziare ad assumere farmaci contro l’acidità, anche perchè un abuso potrebbe avere delle conseguenze spiacevoli. I medicinali sono utili se assunti occasionalmente, ma se il bruciore di stomaco tende a presentarsi di frequente è meglio fare una visita in modo da escludere patologie specifiche che andrebbero trattate in modo adeguato.

Ti potrebbe interessare anche…



Loading...