Borsite: cause, sintomi, cura e pomata contro il dolore

0
272
Borsite

La borsite è l’infiammazione della borsa sierosa di un’articolazione, ossia della sacca ripiena di liquido che si trova sotto pelle e che ha la funzione di fare da cuscinetto tra i tendini e le ossa. Quando questa sacca si infiamma, provoca dolore associato spesso a gonfiore ed irritazione della zona interessata. La borsite generalmente colpisce le articolazioni maggiormente utilizzate, che si muovono in modo ripetitivo e continuo come quelle dei gomiti, delle spalle, delle ginocchia e delle anche. L’infiammazione può interessare anche altre parti del corpo, come le caviglie, il tallone o i piedi ma è molto più rara in queste zone. 

Come vedremo tra poco, la borsite può avere cause di diversa natura ma tende a colpire maggiormente i pazienti anziani oppure coloro che praticano determinati tipi di sport.

Borsite: cause e fattori di rischio

Come abbiamo appena detto, la borsite può avere cause di diversa origine e natura: in alcuni casi alla base dell’infiammazione vi è un trauma, in altri un’infezione e in altri ancora deriva da una patologia preesistente.

Infezione e borsite settica

Una delle cause scatenanti questa infiammazione è l’infezione delle borse che si trovano vicine alla pelle, conseguenza di una ferita che si è infettata. In questi casi si parla di borsite settica ma è bene specificare che in condizioni normali il nostro sistema immunitario dovrebbe essere in grado di prevenire l’infezione delle borse. I soggetti che presentano maggiori fattori di rischio legati alla borsite settica sono i seguenti:

  • Pazienti affetti ad AIDS o HIV;
  • Pazienti con problemi di alcolismo;
  • Pazienti affetti da diabete;
  • Pazienti affetti da specifiche patologie a carico dei reni;
  • Pazienti in cura con alcuni tipi di farmaci come i corticosteroidi e i chemioterapici.

Trauma e movimenti ripetitivi

Un’altra causa frequente di borsite è la ripetizione di alcuni movimenti che non fanno altro che creare dei microtraumi continui alla borsa sierosa di un’articolazione e quindi alla lunga determinano una sua infiammazione. In questo caso, i soggetti che presentano un maggior rischio sono i seguenti:

  • Persone che svolgono un lavoro che prevede movimenti ripetitivi del ginocchio, dell’anca, del gomito, ecc.
  • Persone che praticano sport che prevedono movimenti ripetitivi delle articolazioni più frequentemente interessate da borsite;
  • Persone che hanno subito un trauma improvviso ad un’articolazione.

Patologie che possono causare l’infiammazione

Come abbiamo detto, questa infiammazione delle borse sierose può essere provocata anche da alcune patologie specifiche, ossia:

Sintomi della borsite: come riconoscerla

La borsite è piuttosto semplice da riconoscere perchè presenta dei sintomi abbastanza tipici, ossia:

  • Dolore nell’area interessata;
  • Gonfiore in corrispondenza dell’articolazione interessata;
  • Irritazione ed arrossamento dell’area interessata.

Questi sono i sintomi tipici di una comune infiammazione delle borse sierose delle articolazioni, ma in caso di borsite settica sono generalmente presenti altre manifestazioni tipiche delle infezioni ossia:

  • Febbre anche piuttosto elevata e superiore ai 38°;
  • Cellulite, ossia infezione degli strati più profondi della pelle;
  • Presenza di lesioni in corrispondenza dell’area interessata;
  • Brividi.

Borsite: cura e trattamenti utili

Nella maggior parte dei casi la borsite non è un disturbo grave e spesso non è necessario intraprendere delle cure farmacologiche perchè è sufficiente stare a riposo e al massimo assumere un analgesico per tenere sotto controllo i sintomi. Il dolore tende solitamente a risolversi in modo spontaneo nel giro di qualche settimana, mentre il gonfiore potrebbe durare un po’ più  lungo. Naturalmente, la guarigione è differente a seconda del tipo di borsite e dall’articolazione che risulta coinvolta.

In caso di borsite settica, il medico generalmente prescrive degli antibiotici che hanno appunto la funzione di curare l’infezione. Non sempre però questi sono in grado di risolvere il problema e nei casi più gravi potrebbe essere necessario ricorrere alla chirurgia e all’asportazione del liquido in eccesso.

In caso di dolore molto intenso è possibile anche ricorrere ad una pomata per borsite che generalmente è a base di cortisone e si rivela molto utile in alcuni contesti. Se invece è il gonfiore che risulta particolarmente accentuato è possibile procedere con l’aspirazione del liquido. 

Quando questa infiammazione dipende da una patologia specifica, naturalmente occorre agire su questa per risolvere il problema. E’ comunque possibile tenere a bada i sintomi più fastidiosi come il gonfiore e il dolore con i farmaci e gli accorgimenti appena descritti.

Pericoli e complicanze

La borsite non è un disturbo pericoloso, ma in caso di b.settica conviene prestare particolare attenzione e rivolgersi al medico perchè bisogna curare in modo adeguato l’infezione in atto. Se quindi insieme ai sintomi tipici si presentano anche febbre e altri problemi collegati, conviene sempre informare il medico in modo da intraprendere una terapia antibiotica. Se trascurata, la borsite settica rischia di peggiorare e l’infezione potrebbe espandersi interessando anche altre aree.

Ti potrebbe interessare anche…