Dolore braccio sinistro: tutte le possibili cause e quando preoccuparsi

0
120
Dolore-braccio-sinistro

Il dolore al braccio sinistro è un sintomo che crea sempre molta preoccupazione, perchè potrebbe dipendere da un arresto cardiaco e quando si presenta si tende sempre a pensare al peggio. In realtà, avvertire una sensazione dolorosa al braccio sinistro è molto più comune di quanto si possa pensare e in molti casi questo è un sintomo che non ha nulla a che fare con l’infarto. Le cause che possono scatenarlo sono molteplici: dai classici problemi alla cervicale ad altre patologie più serie ma comunque non pericolose come l’attacco di cuore.

Il fatto che il dolore al braccio sinistro possa essere dipendente da altri disturbi comunque non significa che questo sia un sintomo che si può trascurare. Come abbiamo già visto quando abbiamo parlato dell’infarto, infatti, il dolore al braccio sinistro rientra tra i campanelli d’allarme da non sottovalutare mai. Naturalmente però conviene analizzare la situazione con lucidità e valutare se siano presenti altri sintomi che potrebbero essere collegati all’attacco cardiaco. Qualora il dolore al braccio fosse isolato e non vi fossero altri problemi, è molto probabile che si possa escludere il rischio di un infarto in atto.

Dolore al braccio sinistro: come capire se si tratta di infarto

Come abbiamo appena accennato, il dolore al braccio sinistro è uno dei sintomi tipici dell’infarto ma può dipendere anche da moltissime altre condizioni. Prima quindi di allarmarsi inutilmente, vale la pena esaminare la situazione e soprattutto gli altri eventuali sintomi che si associano a questo. L’infarto difficilmente provoca solo una sensazione dolorosa al braccio: insieme a questo che potrebbe essere uno dei campanelli d’allarme se ne presentano altri di più specifici e comuni.

Comprendere quindi se il dolore al braccio dipende da un infarto non è difficile come potrebbe sembrare: è sufficiente esaminare tutti gli altri sintomi associati.

Oltre al dolore al braccio e alla spalla sinistra, i sintomi più comuni dell’infarto sono i seguenti:

  • Dolore intenso al torace, che si può irradiare alla spalla e al braccio;
  • Senso di forte oppressione toracica (descritto come un peso sul petto);
  • Bruciore al petto.

Questi sono i sintomi tipici dell’infarto nella sua fase acuta, ma ancora prima che questa si verifichi possono comparire manifestazioni più blande:

  • Peso sullo stomaco (simile ad un’indigestione);
  • Stanchezza eccessiva;
  • Sudori freddi;
  • Pallore;
  • Fiato corto;
  • Formicolio al braccio sinistro;
  • Agitazione ingiustificata.

Se insieme al dolore al braccio sinistro compaiono alcune di queste manifestazioni, allora conviene rivolgersi al Pronto Soccorso per appurare che non ci sia un infarto in corso.

Solitamente, il dolore al braccio sinistro non è legato a problemi cardiaci quando presenta le seguenti caratteristiche:

  • Interessa solo un punto in particolare del braccio;
  • Toccando il braccio o facendo alcuni movimenti si intensifica il dolore;
  • Il dolore è acuto e caratterizzato da fitte brevi ma molto intense;
  • Il dolore al braccio permane per molto tempo senza la comparsa di altri sintomi.

In sostanza, basta prestare attenzione alla tipologia di dolore e alla sua durata per escludere una condizione grave ed urgente come l’arresto cardiaco.

Dolore al braccio sinistro: altre possibili cause

Se il dolore al braccio sinistro non è associato ad altri sintomi che potrebbero essere riconducibili ad un infarto, molto probabilmente dipende da altre cause. Sono diverse le condizioni che possono provocare un sintomo come questo: vediamole brevemente insieme.

Tendinite alla spalla – braccio sinistro

Spesso la sensazione dolorosa che si avverte al braccio sinistro è causata da una tendinite, ossia da un’infiammazione del tessuto connettivo che collega i muscoli alle ossa. Nel caso del braccio, ad essere interessata dalla tendinite è solitamente la cuffia dei rotatori della spalla oppure il cosiddetto gomito del tennista.

Cervicalgia

Spesso il dolore al braccio sinistro o destro è causato da una cervicalgia, che si può riconoscere perchè provoca in primis un dolore diffuso al collo, rigidità nei movimenti e in alcuni casi mal di testa. La cervicalgia è una delle cause più frequenti di dolore al braccio, perchè dal collo spesso e volentieri il fastidio si irradia lungo tutta la spalla e può arrivare ad interessare anche tutto l’arto superiore.

Sindrome del tunnel carpale

Il dolore al braccio, destro o sinistro, può dipendere anche dalla cosiddetta sindrome del tunnel carpale: una condizione alquanto dolorosa che può diventare molto debilitante se non trattata in modo adeguato. La sindrome del tunnel carpale interessa generalmente il polso, le articolazioni della mano e in alcuni casi il dolore si può estendere anche all’avambraccio. Altri sintomi tipici sono formicolio e intorpidimento.

Patologie autoimmuni

Il dolore al braccio, così come quello alla gamba, può dipendere anche da una patologia autoimmune come il lupus e l’artrite reumatoide. In questi casi la diagnosi è spesso più complessa perchè i sintomi non sono sempre chiari ed evidenti sin da subito. Ad esserne interessati però sono spesso gli arti, quindi non va esclusa nemmeno questa possibilità e conviene eventualmente approfondire con ulteriori esami specifici.


Loading...