Ganoderma: cos’è, a cosa serve, opinioni e controindicazioni

0
2061
Ganoderma

Il ganoderma, conosciuto anche con il nome di reishi rosso, è un fungo che nella medicina cinese viene utilizzato da moltissimo tempo ma che ultimamente è stato introdotto anche in Occidente. Questo fungo sembra infatti avere delle proprietà benefiche quasi miracolose: noto come analgesico, antinfiammatorio, antibatterico, antivirale e antitumorale, sembra in grado di aumentare le difese immunitarie dell’organismo. Il reishi inoltre è un ottimo ipotensivo, indicato quindi per i pazienti che soffrono di ipertensione ed è in grado di regolare i livelli di colesterolo cattivo nel sangue. Insomma: il ganoderma possiede delle proprietà benefiche davvero eccezionali ma bisogna stare attenti a non attribuirgli effetti miracoloso che in realtà non possiede. 

Per fare un esempio, negli ultimi tempi si è diffusa la leggenda che questo fungo sia utile anche per dimagrire. Questo è un effetto che non è stato dimostrato, quindi se si desidera perdere peso è ancora meglio rivolgersi ad altri prodotti.

Ganoderma: cos’è

GanodermaIl ganoderma è un fungo che cresce sui ceppi di latifoglie e in particolar modo sulle querce, sui castagni e sugli olivi. Diffuso specialmente in Cina e Giappone, dove viene chiamato Reishi, questo fungo si trova a partire dalla fine della primavera, per tutta l’estate e anche in autunno. Il ganoderma è piuttosto diffuso e oggi viene impiegato anche in Italia per il trattamento omeopatico di diversi disturbi: come vedremo vanta numerose proprietà benefiche, alcune delle quali sono state confermate da studi scientifici. Stiamo parlando di una delle 10 sostanze naturali più efficaci al mondo per scopi terapeutici.

Questo fungo non è immediatamente commestibile: per la somministrazione viene infatti impiegato sotto forma di polvere essiccata. 

Ganoderma: a cosa serve?

Come abbiamo accennato, il ganoderma vanta numerose proprietà benefiche: contiene infatti diversi principi attivi molto efficaci per il trattamento di vari disturbi.

Infiammazioni e stati dolorosi

Grazie alle sue proprietà antinfiammatorie e analgesiche, il ganoderma risulta utile in tutti gli stati dolorosi e anche in presenza di infiammazioni. Questo fungo è infatti in grado di ridurre il gonfiore e attenuare il dolore grazie al suo effetto cortisonico.

Stress, ansia e insonnia

Questo fungo contiene adenosina, una sostanza dal potente effetto calmante che risulta particolarmente utile in caso di stress psicofisico, insonnia e ansia. Il ganoderma è quindi indicato per tutti coloro che hanno bisogno di allentare la tensione e raggiungere un maggior rilassamento.

Ipertensione

Grazie alla presenza dell’acido ganoderico e ganoderolico, il Reishi è indicato anche nei pazienti che soffrono di ipertensione. E’ infatti in grado di abbassare la pressione sanguigna, ristabilendo i normali valori.

Infezioni batteriche o virali

Il ganoderma è indicato anche per il trattamento di tutte le infezioni di origine batterica o virale: si è dimostrato particolarmente efficace contro l’herpes simplex e le micosi da candida, ma anche in caso di influenza e di bronchite.

Colesterolo e circolazione sanguigna

Questo fungo è consigliato spesso anche a coloro che hanno il colesterolo alto: è infatti in grado di fluidificare il sangue e di ripulire le arterie e le vene. Per questa ragione, è un ottimo rimedio anche per il benessere della circolazione sanguigna e per la prevenzione di infarti, trombosi e ictus. 

Allergie e reazioni cutanee

Il Reishi contiene acidi oleici e ganoderici, in grado di ridurre la produzione di istamina quando è in corso una reazione allergica. E’ quindi indicato anche nei soggetti che soffrono di allergie, che possono trovare un sollievo immediato ed efficace.

Ganoderma per dimagrire: funziona davvero?

Il ganoderma è diventato famoso in occidente anche grazie alle sue presunte proprietà dimagranti, ma siamo davvero sicuri che questi fungo sia utile per perdere peso? Sicuramente non esistono grandi controindicazioni, il che significa che male non dovrebbe fare, ma cosa possiamo dire in merito agli effettivi benefici del ganoderma? La questione è ancora piuttosto dibattuta: gli studi che sono stati condotti fino ad oggi sugli umani sono davvero molto pochi quindi non possiamo basarci sulle evidenze scientifiche. Certo è che il ganoderma potrebbe anche facilitare la perdita di peso, insieme a tutti gli altri benefici, ma per il momento non possiamo sbilanciarci troppo. In assenza di prove scientifiche, forse, conviene rivolgersi ad altri prodotti naturali la cui efficacia è stata dimostrata ampiamente.

Controindicazioni ed effetti collaterali

Trattandosi di una sostanza completamente naturale, il ganoderma non presenta controindicazioni e nemmeno effetti collaterali indesiderati. Ad oggi quindi questo fungo viene ritenuto miracoloso perchè particolarmente efficace e soprattutto adatto a tutti. Non sono stati fatti studi scientifici sulle donne in gravidanza o in allattamento, ma questo di certo non significa che sia dannoso. Il ganoderma sembra essere una delle soluzioni più innocue che si possano trovare al giorno d’oggi per il trattamento di diversi disturbi. Dobbiamo però sempre ricordare che gli studi condotti sugli essere umani sono ad oggi davvero molto pochi. Questo è un dato significativo, che deve farci riflettere e mettere in discussione sia la sua efficacia che la sua totale innocuità.

Ti potrebbe interessare anche…


Loading...