Nicetile: un farmaco efficace per neuropatie e sciatica

0
360
Nicetile

Nicetile è un farmaco che svolge un’azione neuroprotettiva ed è impiegato per il trattamento di diversi disturbi legati a lesioni o infiammazioni dei nervi periferici. Questo medicinale viene utilizzato di frequente perchè non presenta particolari controindicazioni nè effetti collaterali. Si può considerare un integratore, ma serve comunque la ricetta medica per poterlo acquistare in farmacia.

Nicetile: indicazioni terapeutiche

Grazie alla sua azione neuroprotettiva, Nicetile può essere impiegato per trattare diverse tipologie di disturbi: dall’infiammazione del nervo sciatico (sciatalgia) alla neuropatia diabetica. Questo medicinale contiene L-acetilcarnitina: una molecola che si è dimostrata utile sia per ridurre le infiammazioni delle radici nervose sia per migliorare le capacità cognitive.

Nicetile quindi può essere impiegato per il trattamento o come coadiuvante nella terapia dei seguenti disturbi:

  • Infiammazioni delle radici nervose, come nevriti e radicoliti;
  • Infiammazione del nervo sciatico (sciatalgia);
  • Depressione;
  • Distmia;
  • Alzheimer;
  • Neuropatia diabetica.

Trattandosi di un integratore quasi completamente privo di controindicazioni e di effetti collaterali, il Nicetile viene spesso consigliato come coadiuvante nel trattamento di patologie che compromettono in qualche modo le radici nervose periferiche. In molti casi non rappresenta una cura vera e propria, ma può tornare molto d’aiuto come integratore.

Controindicazioni ed avvertenze

Nicetile, come abbiamo appena accennato, è praticamente privo di controindicazioni. Possono quindi assumerlo tutti i pazienti, eccetto coloro che presentano ipersensibilità nota al principio attivo o ad uno qualsiasi degli eccipienti contenuti nel medicinale. Anche se ad oggi non risulta pericoloso in gravidanza, Nicetile andrebbe evitato almeno nei primi 3 mesi per sicurezza, così come durante l’allattamento. In questi casi può essere assunto solo se strettamente necessario e dopo che il medico abbia valutato il rapporto rischio-beneficio.

Interazioni con altri farmaci

Fortunatamente ad oggi non sono note interazioni con altri medicinali. Nicetile quindi si può assumere in concomitanza con altre terapie perchè non presenta problemi di incompatibilità.

Posologia: tempi e modi di somministrazione

Nicetile è disponibile in diverse formulazioni: bustine da sciogliere in acqua, compresse oppure fiale per iniezioni endovenose. Si tratta di un farmaco che richiede la prescrizione medica: sarà quindi lo specialista ad indicare la corretta posologia da seguire, sulla base del disturbo e delle condizioni cliniche del paziente. Nel foglietto illustrativo sono comunque indicati modi e tempi di somministrazione:

  • Nicetile compresse 500 mg: 1-3 compresse al giorno, fino ad un massimo di 1,5 g totali;
  • Nicetile bustine 500 mg: 1-3 bustine al giorno, fino ad un massimo di 1,5 g totali;
  • Nicetile fiale: 1-3 somministrazioni al giorno, fino ad un massimo di 1,5 g totali.

Per quanto riguarda la somministrazione di Nicetile fiale per via endovenosa, è importante effettuare l’iniezione molto lentamente. Questo per evitare la comparsa di effetti collaterali quali calore improvviso al volto che tende a scomparire nel giro di alcuni minuti.

La durata della terapia deve essere stabilita dal medico in base alla tipologia di disturbo.

Effetti collaterali indesiderati

Nicetile è un farmaco piuttosto sicuro: non sono stati segnalati ad oggi effetti collaterali indesiderati, ma è importante comunicare subito al medico l’eventuale comparsa di manifestazioni sospette, che si potrebbero collegare al farmaco. L’unico effetto collaterale fino ad oggi segnalato è stato un lieve stato di eccitazione, che però tende a risolversi dopo i primi giorni di terapia.

Nicetile è utile contro l’Alzheimer?

Seroquel-alzheimerAlcuni studi recenti hanno evidenziato la possibilità che Nicetile si riveli utile anche per il trattamento di alcuni disturbi legati alle facoltà cognitive nell’anziano e in particolar modo all’Alzheimer. Sappiamo benissimo che questa patologia degenerativa ancora non ha trovato una soluzione a livello di cure farmacologiche, quindi non possiamo dire che Nicetile sia la soluzione. Sembra però che possa fornire un valido aiuto, anche se ad oggi non esistono studi scientifici che confermino questa ipotesi.

Nicetile e sciatica: un rimedio utile

Questo integratore, come abbiamo detto, viene spesso prescritto per il trattamento della sciatalgia ossia dell’infiammazione del nervo sciatico. Da questo punto di vista il medicinale si è rivelato molto utile sia per ridurre il dolore che l’infiammazione stessa quindi una terapia potrebbe essere la soluzione migliore. Ricordiamo infatti che Nicetile è privo di effetti collaterali e presenta molte meno controindicazioni rispetto ad altri farmaci specifici.

Nicetile non è mutuabile, ma esiste il generico

In molti si chiadono se Nicetile sia un farmaco mutuabile, anche perchè il suo prezzo non si può certo dire economico visto che si aggira intorno ai 20 euro a confezione! Purtroppo però questo integratore rientra in fascia C e quindi il suo costo è totalmente a carico del paziente. Per risparmiare si può optare per un medicinale equivalente ossia di un’altra casa farmaceutica ma il prezzo non si discosta di molto quindi non ne vale poi così tanto la pena.

L’unica soluzione per pagare Nicetile un po’ meno è quella di acquistare il farmaco generico: lo si può trovare in farmacia e basta richiedere L-acetilcarnitina.

Ti potrebbe interessare anche…