Sciatica: cause, sintomi, quanto dura, cure e rimedi naturali

0
2428
Sciatica

La sciatica (o sciatalgia) è una sensazione dolorosa che interessa la parte posteriore della gamba e che ha origine solitamente nella parte bassa della schiena. Si tratta di un disturbo dovuto ad un’infiammazione del nervo sciatico, piuttosto comune e diffuso ma anche molto debilitante. Come vedremo tra poco, nel 90% dei casi la sciatica è dovuta ad un disturbo ben più importante ossia l’ernia del disco ma in alcuni pazienti le cause rimangono ancora sconosciute. La sciatalgia è un problema che colpisce spesso anche le donne in gravidanza: in questo caso dipende dalla compressione esercitata da parte dell’utero e del bambino sul nervo sciatico e si manifesta quando il pancione è già cresciuto.

Fortunatamente, spesso la sciatica tende a risolversi da sola entro alcune settimane e non richiede l’assunzione di farmaci specifici. In alcuni casi però, come vedremo tra poco, diventa talmente debilitante da rendere necessaria una terapia.

Sciatica: cause e fattori di rischio

Come abbiamo già accennato, la sciatica è dovuta ad un’infiammazione del nervo sciatico, che nel 90% dei casi è provocata da un’ernia del disco ma che può avere anche diversa origine. Tra le patologie ed i fattori che possono causare la sciatalgia troviamo i seguenti:

  • Ernia del disco (90% dei casi);
  • Spondilolistesi (spostamento di una vertebra in avanti);
  • Stenosi spinale;
  • Spondilosi vertebrale;
  • Spondilite anchilosante;
  • Lesioni spinali;
  • Sindrome del piriforme;
  • Tumori pelvici;
  • Infezione dei dischi vertebrali;
  • Gravidanza (compressione esercitata dal feto).

La sciatica può interessare con maggiori probabilità determinate persone, che presentano dei fattori di rischio tipici di questo disturbo ossia:

Tra i principali fattori di rischio della sciatica ricordiamo alcuni problemi di salute, lo stile di vita errato e le caratteristiche intrinseche della persona:

  • Età compresa tra i 30 ed i 50 anni (in questo periodo avvengono dei cambiamenti nella conformazione della colonna vertebrale);
  • Sesso maschile;
  • Abuso di alcol;
  • Fumo di sigaretta;
  • Obesità;
  • Sedentarietà;
  • Lavori pesanti a carico della schiena;
  • Diabete;
  • Artrite.

Sintomi della sciatica: come riconoscerla

La sciatalgia è un disturbo piuttoso semplice da riconoscere, perchè presenta dei sintomi caratteristici e localizzati. Le manifestazioni più evidenti della sciatica sono le seguenti:

  • Dolore che ha origine nella parte bassa della schiena e che si irradia nella parte posteriore della gamba (generalmente solo da un lato del corpo);
  • Formicolio e sensazione di intorpidimento che può raggiungere anche il piede;
  • Debolezza muscolare localizzata nel polpaccio e nella gamba.

Quanto dura la sciatica?

Il dolore è spesso intenso ed invalidante, ma fortunatamente tende a risolversi spontaneamente entro qualche settimana. Nella maggior parte dei casi, i sintomi scompaiono entro 4-8 settimane senza alcun tipo di cura. In alcuni casi però è necessario intervenire con apposite terapie e cure farmacologiche.

Esercizi per alleviare la sciatalgia

La sciatalgia viene spesso trattata con la fisioterapia, che ha l’obiettivo di limitare i sintomi ed attenuare quindi il dolore. Uno degli esercizi più semplici che ognuno può fare anche a casa propria prevede di sedersi per terra tenendo il busto a 90° rispetto alle gambe e allungare queste ultime. Mantenere questa posizione aiuta a distendere il nervo sciatico e può essere di grande aiuto per ridurre il dolore. Esistono molti altri esercizi per il trattamento della sciatalgia, ma per quelli più complessi conviene rivolgersi ad un fisioterapista perchè si rischia altrimenti di peggiorare la situazione.

Cure e rimedi naturali per la sciatica

ParacetamoloQualora il dolore fosse intenso e difficilmente sopportabile, il medico prescrive dei medicinali per alleviarlo e tra questi trovano largo impiego il paracetamolo ed i FANS come l’aspirina. Va detto che questo farmaci sono utili nei casi di dolore moderato, ma spesso non sono sufficienti perchè troppo leggeri. In tutti i casi, conviene rivolgersi al medico perchè alcuni antidolorifici potrebbero presentare degli effetti collaterali e delle controindicazioni da non sottovalutare. Devono quindi essere prescritti dopo aver valutato attentamente le condizioni cliniche del paziente.

Esistono anche alcuni rimedi naturali per il trattamento della sciatica, ma in caso di dolore intenso anche questi potrebbero rivelarsi del tutto inutili. Tra le pratiche appartenenti alla medicina alternativa ricordiamo l’agopuntura, la chiropratica ed i massaggi specifici. Va precisato però che questi rimedi non sempre sono efficaci.

La sciatica in gravidanza: un problema comune

Come abbiamo già accennato, la sciatica interessa diverse donne in gravidanza e si tratta di un problema quindi piuttosto comune durante la gestazione. In questo caso, il dolore è dovuto alla compressione esercitata dal feto sul nervo sciatico ed è per questo che si manifesta soprattutto nell’ultimo trimestre di gravidanza. In questi casi conviene cercare di avere pazienza ed effettuare degli esercizi specifici, mentre i farmaci sarebbero da evitare assolutamente perchè potrebbero essere dannosi per il bambino.

In questi casi il rimedio migliore è quello di assumere una postura corretta e fare dei bagni caldi per attenuare il dolore. Si tratta di rimedi non invasivi, che possono adottare tutte le donne in gravidanza senza alcun pericolo per il feto.

Ti potrebbe interessare anche…