Psicoterapia: come funziona e come riconoscere un bravo psicoterapeuta

0
360
Psicoterapia

La sofferenza psichica si può manifestare in moltissime forme di disagio differenti, ma il diretto interessato la riconosce quasi subito perchè si rende conto di non stare più bene come un tempo. Questo però non significa che un paziente affetto ad esempio da depressione sia realmente consapevole, perchè i meccanismi di difesa che può mettere in atto il nostro cervello sono davvero moltissimi. Può quindi capitare che il paziente si renda conto di non stare bene ma non voglia ammetterlo nè a se stesso nè alle persone care che lo circondano. Questo capita di frequente ed è un meccanismo del tutto inconscio, messo in atto dalla nostra mente per cercare di sminuire il problema e la sofferenza che dobbiamo affrontare.

Un errore piuttosto comune che interessa diverse persone al giorno d’oggi è quello di non sapere a chi affidarsi in caso di problemi di natura psichica. Se ci sentiamo depressi, apatici o al contrario eccessivamente agitati ed ansiosi non sappiamo bene con chi parlarne e fatichiamo ad individuare uno specialista che possa aiutarci. Così, capita sempre più spesso che le persone si rivolgano direttamente ad uno psichiatra anzichè allo psicoterapeuta e questo è un errore che purtroppo si paga a caro prezzo.

La psicoterapia dovrebbe essere la prima soluzione verso la quale indirizzare un paziente che manifesta un qualche tipo di disagio a livello psichico, eppure spesso e volentieri non è questo ciò che avviene. Sempre più di frequente gli stessi medici consigliano la figura dello psichiatra ed il motivo è piuttosto semplice: è l’unico che può prescrivere farmaci e quindi si va a colpo sicuro. Peccato che una volta che un paziente intraprende una terapia a base di psicofarmaci difficilmente riuscirà ad uscirne senza aver dovuto sopportare effetti collaterali, periodi di disagio ancora più accentuato e via dicendo. Conviene quindi preferire l’approccio della psicoterapia e solo in seguito valutare se le problematiche da affrontare richiedano l’intervento di uno psichiatra.

Psicoterapia: cos’è e quali sono le differenze con la psichiatria

La psicoterapia è una pratica terapeutica finalizzata alla cura dei disturbi mentali e del disagio psichico. Uno psicoterapeuta, per poter essere definito tale, deve aver conseguito una laurea in psicologia ed una successiva specializzazione in psicoterapia. Rimaniamo però sempre nell’ambito della psicologia clinica, che esula completamente dalla medicina. Cosa ben diversa è invece la psichiatria, che prevede un percorso di studi e di specializzazioni del tutto differente. Uno psichiatra è laureato in medicina e ha conseguito la specializzazione in psichiatria appunto. Il suo ruolo non ha nulla a che vedere con quello dello psicoterapeuta, perchè la sua unica funzione è quella di prescrivere farmaci specifici sulla base dei disturbi dei pazienti.

Lo psicoterapeuta non può prescrivere medicinali perchè non ha una laurea in medicina, ma spesso e volentieri è molto più consigliato. Imposta infatti un dialogo con il paziente e cerca di andare in profondità per comprendere le origini del disagio (cosa che lo psichiatra invece non fa).

Quando rivolgersi ad uno psicoterapeuta?

Se un paziente manifesta un disagio psichico o psicologico, è sempre consigliabile che si rivolga ad uno psicoterapeuta prima di tutto. Qualora analizzando le cause di tale disagio dovesse emergere una condizione patologica come ad esempio la schizofrenia o il disturbo bipolare, allora sarà lo stesso psicoterapeuta ad indirizzare il paziente verso un altro specialista. Non conviene però saltare questo passaggio così importante, perchè lo psicoterapeuta può tornare davvero utilissimo per comprendere a fondo il proprio disagio. Naturalmente, conviene sempre informarsi bene prima di contattare uno specialista: consultare questo elenco psicoterapeuti in Italia può aiutare a trovare le persone più affidabili e cnsigliate dai pazienti stessi.

Come si svolge una seduta di psicoterapia?

Una seduta di psicoterapia si svolge attraverso il dialogo, ma anche applicando alcune metodologie scientifiche che possono variare a seconda dell’approccio. Esistono moltissimi tipi diversi di psicoterapia ma generalmente lo specialista comprende subito di quale metodo il paziente abbia maggiormente bisogno. Una seduta di psicoterapia si svolge come una normalissima chiacchierata tra paziente e psicoterapeuta, quindi non c’è motivo di avere timori o di provare vergogna.

Il ruolo dello psicoterapeuta è anche quello di mettere a proprio agio il paziente, perchè se non si instaura un rapporto di fiducia tra le due figure difficilmente si riescono ad ottenere dei risultati effettivi. Il percorso della psicoterapia può essere più o meno lungo a seconda del disturbo e della tipologia di disagio. Di certo però non si risolve nel giro di un paio di incontri, perchè l’obiettivo è quello di scavare a fondo e scovare tutti quegli elementi che potrebbero aver condotto alla sofferenza.

La psicoterapia funziona?

La psicoterapia fornisce un validissimo aiuto ai pazienti che manifestano un disagio psichico, quindi sicuramente funziona. Non si può pretendere però di “guarire” in breve tempo perchè questo genere di problematiche devono essere affrontate passo dopo passo e seguire le tempistiche corrette è importantissimo.