Ugola gonfia: tutte le possibili cause ed i rimedi

0
1729
Ugola-gonfia

L’ugola gonfia è il chiaro segno di un’infiammazione, ma questo sintomo può dipendere da diversi fattori e se in alcuni casi la causa non è preoccupante in altri può diventarlo anche parecchio. L’uvulite, ossia l’infiammazione e l’infezione dell’ugola, può essere provocata anche da una patologia seria o addirittura un tumore: per questo motivo non conviene mai sottovalutare questo sintomo. Come sempre, prestare attenzione ad altri campanelli d’allarme potrebbe risultare molto utile per riuscire a capire quale sia l’origine del problema. Alcune patologie infatti presentano anche altri sintomi specifici, che rendono quindi più semplice effettuare una diagnosi precisa.

Se non ha senso allarmarsi in presenza di un ugola gonfia, conviene però non sottovalutare questo sintomo ed effettuare qualche accertamento per escludere alcune delle complicazioni più comuni.

Ugola: breve ripasso anatomico

L’ugola, chiamata anche velopendulo, è un prolungamento del palato molle e la si può vedere facilmente perchè “penzola” dall’alto e si trova proprio al centro in fondo alla gola. Composto da diverse ghiandole e da tessuto connettivo, questo organo svolge diverse funzioni:

  • Si solleva durante la deglutizione, favorendo la discesa del cibo nella faringe;
  • Mantiene la gola lubrificata perchè secerne buone quantità di saliva sottile;
  • Modula la fonazione di alcuni suoni ed è quindi coinvolta anche nell’emissione del linguaggio.

Per tutti questi motivi, quando l’ugola diventa gonfia ed infiammata si manifestano alcuni sintomi come la difficoltà nella deglutizione o l’incapacità di articolare correttamente alcune parole.

Uvulite: ugola gonfia e altri sintomi collegati

Ugola-gonfiaQuando l’ugola si gonfia significa che è infiammata e si parla quindi di uvulite. Insieme a questo che è il sintomo più tipico dello stato infiammatorio se ne presentano però spesso anche altri, più o meno evidenti a seconda della gravità dell’infiammazione o dell’infezione. Oltre all’ugola gonfia quindi in caso di uvulite compaiono spesso anche rossore, bruciore e prurito.

Come abbiamo detto, prestare attenzione alla comparsa di altri sintomi oltre a quelli tipici dell’ugola infiammata è importante. Ci permette infatti di capire quale potrebbe essere il problema all’origine di questa manifestazione e quindi andare incontro ad una diagnosi più sicura. Gli altri potenziali sintomi che potrebbero comparire insieme all’ugola gonfia sono i seguenti e dipendono naturalmente dalla causa del disturbo:

  • Mal di gola;
  • Tonsille gonfie;
  • Problemi respiratori;
  • Febbre;
  • Aumentata salivazione;
  • Problemi nella deglutizione;
  • Ghiandole gonfie e doloranti;
  • Rigurgito nasale.

Ugola gonfia: tutte le possibili cause

Quando l’ugola si gonfia le cause potrebbero essere diverse e non sempre sono collegate strettamente alla bocca. In alcuni casi anche una patologia come il reflusso gastroesofageo potrebbe provocare gonfiore e infiammazione di questo organo anatomico.

Infezioni batteriche o virali

Nella maggior parte dei casi, l’ugola gonfia dipende da un’infiammazione della bocca o della gola che può avere origine batterica oppure virale. Tra le patologie più comuni troviamo le seguenti:

Va precisato che l’uvulite può originare anche da un banalissimo raffreddore, che costringe a respirare con la bocca e quindi pone la gola in una condizione di maggior rischio d’infezioni.

Altre condizioni e patologie

Altre cause dell’ingrossamento e dell’infiammazione dell’ugola possono essere le seguenti:

Cause ambientali dell’ugola gonfia

L’ugola può gonfiarsi e provocare fastidio anche per una lieve e banale infiammazione dovuta ad alcuni fattori esterni e ambientali. Tra questi ricordiamo:

  • Abitudine a dormire con la bocca aperta;
  • Fumo di sigaretta, estremamente irritante per la gola;
  • Inalazione di sostanze chimiche aggressive;
  • Anestesia generale;
  • Eccesso di alcol.

In questi casi il gonfiore tende ad essere momentaneo e risolversi spontaneamente entro qualche ora.

Ugola gonfia e papilloma virus

Spesso alcuni pazienti riferiscono un gonfiore localizzato sull’ugola e dopo una visita medica ed istologica appare evidente che il problema è il papilloma virus. In questi casi l’ugola appare gonfia ma se si presta più attenzione si riesce anche a distinguere una specie di escrescenza. Il papilloma infatti si può vedere ad occhi nudo ed è quindi identificabile immediatamente la possibilità che si tratti di questa infezione. Se l’ugola è gonfia ma non presenta escrescenze particolari non si tratta di HPV ma di qualche altra infezione o patologia.

Rimadi naturali e trattamento medici

Se il gonfiore dell’ugola è lieve e la causa non è preoccupante, è possibile risolvere il problema con dei rimedi completamente naturali. Bere molta acqua in modo da mantenere idratata la gola è già un buon punto di partenza. Conviene inoltre fare dei gargarismi con acqua e sale in modo da disinfettare la zona ed evitare sforzi eccessivi. Con il riposo questo problema, se non causato da infezioni più gravi, si risolve spontaneamente.

Se al contrario l’uvolite dipende da un’infezione della gola o della bocca, bisogna prima di tutto preoccuparsi di curare questa con i farmaci adeguati prescritti dal medico.

Ti potrebbe interessare anche…


Loading...