Hemovasal: per il trattamento di vene varicose, emorroidi ed ematomi

65
Hemovasal

Hemovasal Crema è una farmaco da banco che si rivela utile in moltissime occasioni, perchè specificatamente pensato per il trattamento delle flebopatie e di tutti i sintomi ad esse collegate. Questa crema è quindi utile in caso di varicoflebiti, vene varicose, tromboflebiti superficiali, emorroidi ma anche ematomi e traumi di lieve entità. Grazie alla sua speciale formulazione. Hemovasal è semplice da applicare e ha poche controindicazioni.

Bisogna però ricordare che si tratta comunque di un medicinale e in quanto tale è importante leggere il foglietto illustrativo prima di intraprendere un trattamento. Hemovasal è un farmaco da banco e in quanto tale non necessita di ricetta medica: si può acquistare liberamente in farmacia ma anche online. Considerato il fatto che ha un prezzo non proprio economico, conviene cercare su Trovaprezzi l’offerta più conveniente ed ordinare il medicinale online in modo da poterlo pagare meno che in farmacia.

Vediamo adesso nel dettaglio le informazioni più importanti contenute nel bugiardino di Hemovasal Crema e le cose da sapere prima di intraprendere un trattamento con questo medicinale.

Hemovasal: indicazioni terapeutiche

Hemovasal Crema appartiene alla categoria dei farmaci vaso-protettori eparinoidi, con azione anticoagulante simile a quella dell’eparina. Contiene il principio attivo Eparansolfato ed è indicato per il trattamento delle flebopatie e di tutti i sintomi ad esse collegati. Questo medicinale può quindi essere utilizzato per curare i seguenti disturbi:

  • Vene varicose;
  • Varicoblebite;
  • Tromboflebite superficiale;
  • Emorroidi;
  • Ematomi.

Grazie alla sua azione vasoprotettrice, Hemovasal permette di ridurre notevolmente i sintomi legati ai disturbi sopra citati e trovare sollievo dai sintomi spesso dolorosi associati. Questa crema permette di rinforzare l’elasticità dei vasi sanguigni, prevenendo fragilità capillare e riducendo il gonfiore alle gambe. Questo è uno dei sintomi più tipici manifestati da coloro che soffrono di insufficienza venosa e può diventare debilitante se non viene trattato in modo adeguato.

Controindicazioni ed avvertenze

Trattandosi di un medicinale in crema, Hemovasal ha poche controindicazioni: il principio attivo infatti penetra per via sistemica nel sangue in percentuali minime che non risultano significative dal punto di vista clinico. Questo medicinale è controindicato in coloro che presentano ipersensibilità e quindi allergia al principio attivo o ad uno qualsiasi degli eccipienti in esso contenuti.

Il farmaco non è adatto inoltre al trattamento di zone in cui sono presenti ferite aperte o lesioni cutanee, così come non deve essere utilizzato sulle mucose.

Si può utilizzare in gravidanza?

Questa crema può essere utilizzata in gravidanza solo sotto prescrizione del proprio medico e in caso di effettiva necessità. Si tratta infatti di un medicinale a tutti gli effetti e come tutti i farmaci andrebbe evitato durante un periodo delicato come quello della gestazione.

Interazione con altri medicinali

Come abbiamo accennato, Hemovasal Crema è un medicinale ad uso topico il cui principio attivo penetr per via sistemica solo in minime percentuali, irrilevanti dal punto di vista clinico. Pre tale ragione non sono state ad oggi riscontrate interazioni con altri medicinali, ma è comunque consigliabile informare il medico qualora si stessero seguendo delle terapie specifiche.

Posologia: modi e tempi di somministrazione

Questo medicinale deve essere utilizzato nel modo corretto, sia per prevenire la comparsa di effetti collaterali indesiderati sia per ottenere il massimo del beneficio dal trattamento. Per questo motivo è importante attenersi alla posologia indicata nel foglietto illustrativo ed evitare sovraddosaggi.

Hemovasal Crema deve essere applicato 2-3 volte al giorno, in qualsiasi momento della giornata, avendo cura di spalmare la crema su tutta l’arie interessata dal disturbo. Il trattamento con questo farmaco non deve essere protratto per un periodo di tempo troppo lungo: chiedere consiglio al proprio medico qualora i sintomi non dovessero migliorare.

Effetti collaterali indesiderati

Se utilizzato correttamente, questo medicinale è piuttosto sicuro ed il rischio di comparsa di effetti collaterali indesiderati è davvero minimo. Ad oggi è stato segnalato un caso di reazione orticaloide, con la comparsa di rigonfiamenti purulenti sulla pelle. In tale circostanza è sufficiente sospendere il trattamento per risolvere il problema.

Flebopatie: come ridurne i sintomi ed evitare che peggiorino

Hemovasal Crema è senz’altro un ottimo rimedio per il trattamento delle varie forme di flebopatia, ma bisogna ricordare che sono numerosi i fattori che concorrono ad accentuare i sintomi di questi disturbi. Indipendentemente dalla tipologia di flebopatia di cui si soffre, è importante adottare uno stile di vita sano e correggere eventuali cattive abitudini per ottenere benefici e contrastare tali disturbi.

Ecco alcuni consigli utili e rimedi naturali che, insieme ad una crema specifica come Hemovasal, possono aiutare a combattere le flebopatie:

  • Seguire una dieta dimagrante in caso di obesità o sovrappeso;
  • Evitare la sedentarietà e praticare attività fisica;
  • Limitare il fumo di sigaretta;
  • Evitare di assumere contraccettivi orali come la pillola;
  • Curare la stitichezza;
  • Evitare di indossare tacchi alti o scarpe troppo strette;
  • Evitare di stare in piedi o seduti per troppe ore consecutive.

Con questi accorgimenti e con Hemovasal il disturbo può migliorare notevolmente.


Loading...