Soluzione Schoum: un vecchio rimedio ancora oggi usatissimo

0
9846

La Soluzione Schoum è un vecchio rimedio a base di estratti idroalcolici naturali, utilizzato da parecchi anni come depuratore per le vie biliari e urinarie: in passato era considerato un vero e proprio toccasana per disintossicarsi dopo un periodo di eccessi alimentari, come le feste o le vacanze, oltre che come blando antispastico e come cura periodica per risolvere molti piccoli disturbi e disagi legati alle funzioni dei reni e del fegato.

Da cosa è composta la Soluzione Schoum

Questo farmaco è in realtà un rimedio naturale, la cui formula sfrutta le proprietà benefiche di alcune erbe note per il loro effetto antispastico, e per risolvere diversi problemi di natura gastrointestinale, epatica e renale. Il farmaco tradizionale è disponibile in commercio sotto forma di soluzione liquorosa dal colore giallo oro, ma viene oggi prodotto anche in compresse, da assumere in dosi diverse in relazione all’età. Si tratta di un farmaco da banco, facilmente reperibile e che non richiede alcuna ricetta medica, venduto normalmente in farmacia e in erboristeria.

La composizione della Soluzione Schoum

La Soluzione Schoum si assume mescolata a poca acqua, come uno sciroppo, ed è costituita da un mix di estratti vegetali che include diverse erbe medicinali, e in particolare fumaria officinalis, omonide spinosa e viscida. Tutte queste piante appartengono alla tradizione fitoterapica e sono conosciute da lungo tempo per la funzione regolatrice del fegato, le qualità diuretiche e il lieve effetto antispastico: per tali ragioni, la soluzione è ideale come depurativo, ma anche nel caso di cistiti, piccoli calcoli e dolori addominali.

Quali sono le indicazioni terapeutiche

La soluzione si assume solo per via orale, offre una discreta azione antispastica ed è ideale in tutte le situazioni di dolore e infiammazione delle vie biliari e urinarie. Non possiede proprietà antibiotiche o antisettiche, ma è ugualmente indicata nel caso di lievi dolori addominali e bruciore alle vie urinarie, e può essere considerata un discreto diuretico e depurativo.

La depurazione periodica del fegato è un’abitudine di cui è bene tenere conto, al fine di evitare la presenza di scorie che dovrebbero essere eliminate, e che comportano l’accumularsi di tossine e scarti, dovute soprattutto a errori di alimentazione e a diete troppo ricche di grassi. Poiché il fegato contribuisce a mantenere pulizia ed equilibrio in tutto l’organismo, è necessario sottoporlo periodicamente ad un trattamento rigenerante, preservandolo dall’azione corrosiva delle sostanze di scarto e delle tossine. Solo in questo modo sarà possibile mantenere il fegato in condizioni eccellenti, rallentando notevolmente i problemi causati dai naturali processi di invecchiamento.

Le compresse di Soluzione Schoum sono ideali proprio per garantire questa continua e costante azione depurativa, grazie alla presenza di colina, una sostanza in grado di favorire le funzioni epatiche, oltre a vitamina E e C, entrambe dotate di un ottimo potere antiossidante e contrastante nei confronti dei radicali liberi, non solo per quanto riguarda la funzionalità epatica, ma per tutto l’organismo.

Dosi e precauzioni da osservare

In merito alla composizione naturale, la soluzione Schoum in genere non comporta problemi, anche se si consiglia di attenersi alle dosi indicate nel foglietto illustrativo, pari a 2 cucchiai di prodotto non più di 6 volte nel corso delle 24 ore per gli adulti, e 1 cucchiaio non più di 2 volte al giorno per i bambini. Occorre tenere conto che il prodotto contiene una certa percentuale di alcol: per tale ragione è bene prestare attenzione nel somministrarla ai giovanissimi, e a tutti i soggetti che, per qualsiasi ragione, devono limitare al minimo l’assunzione di sostanze alcoliche, inclusi i bambini, gli adolescenti e le donne durante la gravidanza e il periodo dell’allattamento.

Proprio in relazione al contenuto alcolico del farmaco, in caso di dubbi sull’interazione con altri prodotti o nel caso di problemi e patologie specifiche, come l’epilessia, le malattie epatiche e l’alcolismo, è necessario rivolgersi al proprio medico di fiducia. Chi pratica uno sport, specialmente se a livello agonistico, deve considerare che la presenza di alcol, limitata da molte società sportive, potrebbe comportare un risultato positivo ai test antidoping. Nel periodo in cui si assume regolarmente la Soluzione Schoum è necessario considerare anche il contenuto di fruttosio, sia per i casi di intolleranza, sia per le diete a basso contenuto di zuccheri. Si raccomanda ovviamente di prestare la massima attenzione prima di consumare altre bevande alcoliche.

Assumere la soluzione per lunghi periodi è sconsigliato, poiché potrebbe dare luogo a fenomeni allergici, mentre fino ad oggi non sono noti né effetti collaterali, né casi di sovradosaggio causato dall’assunzione della Soluzione Schoum, nel caso dovesse accidentalmente accadere di ingerirne una dose eccessiva, è necessario comunque contattare immediatamente il proprio medico di fiducia, o rivolgersi al pronto soccorso ospedaliero. Al di là dell’eccedere con le dosi giornaliere, il farmaco non comporta effetti collaterali particolarmente rilevanti, ad eccezione di quelli inerenti all’ipersensibilità verso un ingrediente o un eccipiente particolare, e ad un lieve bruciore di stomaco dovuto alla composizione alcolica.


Loading...