Tegretol: un antiepilettico efficace anche in caso di nevralgia del trigemino

0
577
Tegretol

Tegretol è un farmaco che appartiene alla categoria degli antiepilettici ed è infatti impiegato principalmente allo scopo di trattare le diverse forme di epilessia. Questo medicinale però trova applicazione anche nel trattamento di altri disturbi come la nevralgia del trigemino e gli episodi maniacali. Si tratta quindi di un farmaco che può essere prescritto in diverse circostanze e che richiede la ricetta medica per poter essere acquistato in farmacia. Tegretol può dare vita ad alcuni effetti collaterali anche a lungo termine ed è importante leggere attentamente le controindicazioni prima di assumerlo.

Presente sul mercato in diverse formulazioni, sotto forma di sciroppo può essere somministrato anche ai bambini.

Tegretol: indicazioni terapeutiche

Tegretol contiene il principio attivo carbamazepina che possiede spiccate proprietà anticonvulsionanti e come abbiamo detto viene impiegato principalmente per il trattamento dell’epilessia e dei vari attacchi associati a questa malattia ossia:

  • Crisi psicomotorie;
  • Crisi temporali;
  • Crisi generalizzate tonico-cloniche;
  • Forme miste;
  • Crisi focali.

Tegretol non risulta invece efficace in caso di assenze e di attacchi mioclonici.

Questo medicinale può essere prescritto anche per il trattamento di alcune neuropatie e di disturbi psicotici:

Controindicazioni ed avvertenze

Tegretol è controindicato e quindi non può essere assunto nei seguenti casi:

  • Pazienti con ipersensibilità al principio attivo o ad uno qualsiasi degli eccipienti contenuti nel medicinale;
  • Pazienti che hanno sofferto di blocco atrio-ventricolare;
  • Pazienti che hanno sofferto di porfirie epatiche;
  • Pazienti che hanno sofferto di depressione midollare;
  • Pazienti che sono in cura con farmaci IMAO (inibitori delle monoaminossidasi);
  • Donne in gravidanza e in allattamento.

Questo farmaco non è controindicato nei bambini, che naturalmente però devono essere trattati con dosaggi inferiori rispetto agli adulti.

Interazioni con altri farmaci

Tegretol potrebbe entrare in interazione con altre tipologie di medicinali, quindi è sempre importante informare il medico o il farmacista qualora si stessero già assumendo altri farmaci, che potrebbero modificarne l’effetto o viceversa. In particolare, Tegretol non deve essere assunto in concomitanza con i seguenti medicinali:

  • Farmaci IMAO (inibitori delle monoaminossidasi). La terapia con questi medicinali deve essere interrotta per minimo 2 settimane prima di poter iniziare la nuova terapia con Tegretol.

E’ comunque fondamentale consultare il proprio medico perchè i medicinali che potrebbero entrare in interazione con questo farmaco sono molti ed è sempre importante tenere monitorata la situazione per evitare spiacevoli inconvenienti o effetti collaterali indesiderati.

Posologia: modi e tempi di somministrazione

Tegretol-posologiaTegretol è un farmaco che necessita della prescrizione medica per poter essere acquistato in farmacia: sarà quindi lo specialista ad indicare la posologia corretta da seguire, sulla base delle condizioni cliniche del paziente e dell’entità del disturbo da trattare. Nel foglietto illustrativo sono comunque indicati tempi e modi di somministrazione ed è importante non superare mai i dosaggi massimi consentiti.

Per il trattamento dell’epilessia:

  • Adulti: 100-200 mg 1 o 2 volte al giorno. Il dosaggio iniziale puà essere aumentato progressivamente dal medico ad 800-1200 mg al giorno, fino ad un massimo di 2000 mg al giorno sempre suddivisi in 2-3 somministrazioni.
  • Bambini e ragazzi dagli 11 ai 15 anni: 600-1000 mg al giorno (30-50 ml) fino ad un massimo consentito di 100 mg al giorno.
  • Bambini dai 6 ai 10 anni: 400-600 mg al giorno (20-30 ml) fino ad un massimo consentito di 1000 mg al giorno.
  • Bambini da 1 a 5 anni: 200-400 mg al giorno (10-20 ml) fino ad un massimo consentito di 35 mg/kg al giorno.
  • Bambini di età inferiore ad 1 anno: 100-200 mg al giorno (5-10 ml) fino ad un massimo consentito di 35 mg/kg al giorno.

Per il trattamento della nevralgia del trigemino:

  • Adulti: dose iniziale di 200-400 mg al giorno, che può essere aumentata gradualmente fino alla scomparsa dei sintomi dolorosi e comunque fino ad un massimo di 1200 mg al giorno.

Per il trattamento del disturbo maniacale:

  • Adulti: 400-600 mg al giorno suddivisi in 2-3 somministrazioni, fino ad un massimo consentito di 1600 mg al giorno.

Effetti collaterali indesiderati

Questo medicinale può dare vita alla comparsa di effetti collaterali indesiderati, anche se non tutti i pazienti li manifestano. Qualora tali effetti dovessero risultare particolarmente gravi o debilitanti conviene sempre informare il medico.

Effetti indesiderati molto comuni (almeno 1 paziente su 10)

  • Sonnolenza;
  • Giramenti di testa;
  • Atassia;
  • Leucopenia;
  • Nausea e vomito;
  • Orticaria;
  • Dermatite allergica;
  • Affaticamento.

Effetti indesiderati comuni (almeno 1 paziente su 100)

  • Ritenzione idrica;
  • Edema;
  • Aumento di peso;
  • Iponatremia;
  • Eosinofilia;
  • Trombocitopenia;
  • Mal di testa;
  • Diplopia;
  • Visione offuscata.

Effetti indesiderati non comuni (almeno 1 paziente su 1.000)

  • Movimenti e spasmi involontari (tremori, ecc.);
  • Dermatite esfoliativa;
  • Diarrea;
  • Stitichezza.

Effetti indesiderati rari (almeno 1 paziente su 10.000)

  • Inappetenza;
  • Carenza di acido folico;
  • Allucinazioni;
  • Depressione;
  • Aggressività ed irritabilità;
  • Stato confusionale;
  • Disturbi cardiaci;
  • Discinesia;
  • Problemi della mobilità oculare;
  • Disturbi del linguaggio;
  • Neuropetie periferiche;
  • Paresi e parestesia;
  • Dolori addominali;
  • Ipertensione;
  • Ipotensione;
  • Ittero;
  • Lupus eritematoso sistemico;
  • Debolezza muscolare.

Effetti collaterali dovuti alla sospensione del farmaco

Alcuni di questi effetti collaterali possono essere indotti da una sospensione improvvisa del medicinale. La terapia con Tegretol infatti non deve mai essere interrotta bruscamente ma sempre in modo graduale, proprio per evitare manifestazioni indesiderate e problemi che potrebbero essere di varia natura.

Ti potrebbe interessare anche…