Zyloric: un farmaco efficace in caso di gotta

0
383
Zyloric

Zyloric è un farmaco a base di allopurinolo, un principio attivo in grado di inibire la formazione di acido urico e quindi di trattare e prevenire alcune patologie legate ad un eccesso di questa sostanza. Si tratta di un medicinale che solitamente viene prescritto per il trattamento della gotta e di tutte le altre manifestazioni cliniche dovute ad un eccesso di acido urico. Zyloric necessita della prescrizione medica per poter essere acquistato in farmacia: non lo si può quindi ottenere senza ricetta, anche perchè deve essere il medico ad indicare la terapia corretta sa seguire in base alla tipologia di disturbo da trattare.

Questo medicinale non ha molte controindicazioni, però nel corso della sua assunzione potrebbero insorgere degli effetti collaterali indesiderati.

Zyloric: indicazioni terapeutiche

Zyloric contiene il principio attivo allopurinolo, che come abbiamo accennato agisce riducendo i livelli di acido urico nell’organismo. Può essere prescritto per il trattamento e la prevenzione di diverse patologie ed è indicato nei seguenti casi:

  • Pazienti affetti da gotta articolare;
  • Pazienti affetti da calcoli ai reni (litiasi uratica);
  • Pazienti affetti da nefropatia acuta da acido urico;
  • Pazienti affetti da sindrome di Lesch-Nyhan;
  • Pazienti affetti o a rischio di litiasi ossalocalcica perchè affetti da iperuricemia o iperuricuria.

Controindicazioni ed avvertenze

Zyloric è controindicato e quindi non può essere assunto nei seguenti casi:

  • Pazienti con ipersensibilità al principio attivo o ad uno qualsiasi degli eccipienti contenuti nel medicinale;
  • Pazienti che stanno manifestando attacchi acuti di gotta;
  • Donne in gravidanza o in allattamento (se non esplicitamente indicato dal medico dopo un’attenta valutazione del rapporto rischio-beneficio).

Interazione con altri farmaci

CoumadinZyloric potrebbe entrare in interazione con altre tipologie di medicinali e per questo motivo è sempre importante informare il medico o il farmacista qualora si stessero già assumendo altri farmaci insieme a questo. L’effetto di Zyloric potrebbe infatti inibire o aumentare l’efficacia di altri medicinali o viceversa.

In modo particolare, è importante segnalare questi medicinali prima di intraprendere una terapia con Zyloric:

  • Azatioprina e 6-mercaptopurina;
  • Salicilati ed uricosurici;
  • Anticoagulanti cumarinici come Warfarin e Coumadin;
  • Vidarabina;
  • Clorpropamide;
  • Teofillina;
  • Fenitoina;
  • Amoxicillina e Ampicillina;
  • Ciclosporina;
  • Didanosina;
  • Ciclofosfamide, bleomicina, procarbazina e simili;
  • Diuretici tiazidici;
  • Tolbutamide.

Zyloric e Coumadin: sono pericolosi se assunti insieme?

Il Coumadin è un farmaco impiegato per prevenire la formazione di coaguli nel sangue e può capitare che venga prescritto in pazienti che si trovano già in cura con Zyloric. Come abbiamo appena visto, trattandosi di un anticoagulante cumarinico bisogna prestare attenzione perchè un’associazione di questo farmaco con Zyloric potrebbe creare qualche problema. In realtà, sono stati segnalati casi in cui l’effetto di Coumadin risultava potenziato ma si tratta di circostanze rare. Ad ogni modo conviene sempre parlarne con il proprio medico, in modo da capire se sia il caso di diminuire i dosaggi di Coumadin.

Posologia: modi e tempi di somministrazione

Zyloric è un farmaco che richiede la ricetta medica per poter essere acquistato in farmacia: sarà quindi lo specialista ad indicare la posologia corretta da seguire, sulla base del tipo di disturbo da trattare e della storia clinica del paziente. Nel foglietto illustrativo sono comunque indicati modi e tempi di somministrazione quindi in caso di dubbio si può fare riferimento al bugiardino.

  • Adulti: la dose iniziale è di 100 mg 1 volta al giorno. Tale dose viene aumentata gradualmente fino ad arrivare al dosaggio medio che è pari a 300 mg 1 volta al giorno. Non bisogna mai superare gli 800 mg giornalieri (eventualmente suddivisi in 2-3 somministrazioni);
  • Bambini e ragazzi di età inferiore ai 15 anni: 100-400 mg al giorno, a seconda del peso.

Le compresse devono essere assunte dopo i pasti, preferibilmente ogni giorno alla stessa ora.

Effetti collaterali indesiderati

Zyloric potrebbe dare vita alla manifestazione di effetti collaterali indesiderati, anche se non riguardano tutti i pazienti e possono essere più o meno gravi. Si tatta perlopiù di manifestazioni rare o molto rare ma qualora dovessero presentarsi e diventare gravi conviene interrompere il trattamento e consultare il medico.

Effetti indesiderati comuni (almeno 1 paziente su 100)

  • Rash cutaneo.

Effetti indesiderati non comuni (almeno 1 paziente su 1.000)

  • Vomito;
  • Diarrea.

Effetti indesiderati rari (almeno 1 paziente su 10.000)

  • Epatite;
  • Sindrome di Stevens-Johnson;
  • Angioedema;
  • Eruzione da farmaco;
  • Necrolisi epidermica tossica;
  • Reazioni allergiche, con febbre, mal di testa, brividi di freddo, dolori muscolari e malessere generale.

Effetti indesiderati molto rari (almeno 1 paziente su 100.000)

  • Foruncolosi;
  • Diabete mellito;
  • Iperlipidemia;
  • Depressione;
  • Paralisi;
  • Coma;
  • Atassia;
  • Neuropatia;
  • Sonnolenza;
  • Parestesia;
  • Cefalea;
  • Gusto alterato;
  • Vertigini;
  • Cataratta;
  • Disturbi della vista;
  • Angina pectoris;
  • Bradicardia;
  • Ipertensione;
  • Stomatite;
  • Emorragia gastrointestinale;
  • Alterazioni dell’alvo;
  • Ematemesi ricorrente;
  • Steatorrea;
  • Alopecia;
  • Ematuria;
  • Uremia;
  • Infertilità maschile;
  • Disfunzione erettile;
  • Ginecomastia;
  • Malessere generale;
  • Febbre.

Zyloric in gravidanza: è rischioso?

Zyloric non è controindicato del tutto in gravidanza, ma richiede comunque molta attenzione. Tutti i medicinali sarebbero da evitare durante la gestazione, ma qualora fosse strettamente necessario il medico puà comunque prescriverlo ugualmente. Lo stesso discorso vale per quanto riguarda l’allattamento al seno.

Ti potrebbe interessare anche…