Coumadin: attenzione a dosaggio ed alimentazione

0
64
Coumadin

Coumadin è un farmaco impiegato per prevenire la formazione di coaguli nel sangue ed è un medicinale piuttosto diffuso, conosciuto anche con il nome commerciale di Warfarin. Tutti i pazienti in cura con Coumadin devono però prestare molta attenzione, perchè anche una minima variazione nel dosaggio potrebbe avere conseguenze molto serie provocando sanguinamenti o addirittura la formazione di nuovi coaguli molto pericolosi. Inoltre, mentre si è in terapia con questo medicinale è importante seguire una dieta specifica perchè l’alimentazione gioca un ruolo fondamentale.

Coumadin è un farmaco che necessita di prescrizione medica per poter essere acquistato in farmacia: sarà quindi lo specialista ad indicare la posologia corretta da seguire ed è estremamente importante attenersi alle indicazioni fornite dal proprio medico.

Coumadin: indicazioni terapeutiche

Coumadin contiene il principio attivo Warfarin sodico ed è un anticoagulante: viene quindi impiegato per prevenire la formazione di coaguli potenzialmente molto pericolosi nel circolo sanguigno. Questo farmaco viene solitamente prescritto nei seguenti casi:

  • Per il trattamento e la prevenzione di coaguli nei polmoni;
  • Per il trattamento e la prevenzione di coaguli nelle gambe;
  • Per il trattamento di coaguli associali a fibrillazione atriale;
  • Per la prevenzione ed il trattamento di coaguli associati alla sostituzione di valvole cardiache;
  • Per prevenire il rischio di infarto o ictus nei pazienti che hanno avuto un attacco di cuore.

Controindicazioni ed avvertenze

Coumadin è controindicato e quindi non può essere assunto nei seguenti casi:

  • Pazienti con ipersensibilità al principio attivo warfarin sodico o ad uno qualsiasi degli eccipienti contenuti nel medicinale;
  • Pazienti che devono sottoporsi o che si sono di recente sottoposti ad un intervento in anestesia locale;
  • Pazienti affetti da ipertensione grave;
  • Pazienti con sanguinamento in atto o con rischioo di sanguinamento;
  • Pazienti in cura con Erba di San Giovanni;
  • Donne in stato di gravidanza;
  • Donne in età fertile che non fanno uso di contraccettivi;
  • Bambini e adolescenti di età inferiore ai 18 anni.

Interazioni con altri medicinali

CoumadinCoumadin è un farmaco che potrebbe entrare in interazione con molti altri medicinali, i quali potrebbero modificarne l’effetto o viceversa. Per questo motivo è importante informare il medico o il farmacista qualora si stessero già assumendo altri farmaci, compresi quelli da banco che non richiedono la ricetta medica. In particolare, bisogna prestare attenzione ad assumere Coumadin in concomitanza con i seguenti medicinali:

  • Farmaci impiegati per il trattamento delle infezioni (come ad esempio Amoxicillina, cefixima, claritromicina, rifampicina, ecc.);
  • Farmaci impiegati per il trattamento delle infezioni fungine (come ad esempio Econazolo, fluconazolo, chetoconazolo, miconazolo, ecc.);
  • Farmaci e preparazioni a base di erbe (come ad esempio Erba di San Giovanni);
  • Farmaci impiegati per trattare il rigetto d’organo nei pazienti che hanno subito un trapianto (come ad esempio Ciclosporina);
  • Farmaci impiegati per il trattamento delle infezioni da parassiti (come ad esempio metronidazolo, chinina, ecc.);
  • Farmaci impiegati per il trattamento delle infezioni virali (come ad esempio etravirina, ritonavir, ribavirina, ecc.);
  • Medicinali impiegati per fluidificare il sangue (come ad esempio ticlopidina, eparina, lepidurina, ecc.);
  • Farmaci impiegati per il trattamento delle infiammazioni e del dolore (come ad esempio paracetamolo, tramadolo, acido acetilsalicilico, chetoprofene, naproxene, cortisone, ecc.);
  • Altri farmaci impiegati per sciogliere i coaguli di sangue;
  • Farmaci impiegati per il trattamento della depressione (come per esempio Venlafaxina, fluoxetina, paroxetina, trazodone, ecc.);
  • Farmaci impiegati per il trattamento dei disturbi mentali e dell’ansia (come per esempio Aloperidolo);
  • Farmaci impiegati per il trattamento del morbo di Parkinson (come per esempio Tolcapone);
  • Farmaci impiegati per il trattamento della demenza;
  • Farmaci impiegati per stimolare il cervello, come per esempio il metilfenidato;
  • Farmaci impiegati per il trattamento dell’epilessia (come per esempio la Fenitoina, fenobarbital, primidone, ecc.);
  • Farmaci impiegati per il trattamento dell’insonnia;
  • Farmaci impiegati per il trattamento della tosse o di malattie polmonari;
  • Farmaci impiegati per il trattamento dei sintomi della menopausa;
  • Farmaci impiegati per il trattamento dei tumori;
  • Pillola anticoncezionale e testosterone;
  • Vaccino antinfluenzale;
  • Vitamina E, C, K;
  • Farmaci impiegati per il trattamento dell’artrite reumatoide;
  • Farmaci impiegati per il trattamento del diabete.

Sono molti altri i medicinali che potrebbero entrare in interazione con l’effetto di Coumadin, quindi è sempre estremamente importante informare il proprio medico prima di assumere questo farmaco.

Posologia: modi e tempi di somministrazione

Coumadin è un farmaco che richiede la prescrizione medica: sarà quindi lo specialista ad indicare la terapia corretta da seguire. E’ fondamentale attenersi ai dosaggi indicati dal proprio medico per evitare effetti potenzialmente molto pericolosi.

Alimentazione consentita durante la terapia con Coumadin

Quando si è in terapia con Coumadin bisogna seguire una dieta controllata. Se infatti l’alimentazione è troppo ricca di vitamina K l’INR potrebbe calare pericolosamente. Per questo motivo conviene evitare di eccedere nel consumo di alimenti che ne sono ricchi ossia:

  • Bietole, lattuga, broccoli, rape, radicchio, cavoli, spinaci, verze, cavoletti di Bruxelles, cavolfiore;
  • Fegato di bovino o di suino;
  • Ceci, lenticchie, piselli, semi di soia;
  • Timo, basilico, maggiorana, origano, prezzemolo;
  • Asparagi;
  • Ortaggi a foglia verde in generale.

Ti potrebbe interessare anche…