Voltadvance: un antidolorifico efficace a base di Diclofenac

0
576
Voltadvance

Voltadvance è un farmaco antidolorifico e antinfiammatorio che appartiene alla categoria dei FANS, proprio come Voltaren, Momendol, Buscofen, Oki e via dicendo. Si tratta di un medicinale che viene impiegato per il trattamento del dolore, specialmente se questo è localizzato a livello articolare o muscolare. In realtà, Voltadvance nelle sue varie formulazioni è indicato per alleviare il dolore e l’infiammazione derivante da problemi di varia natura, ma è sempre bene controllare le controindicazioni del farmaco. Si tratta di un medicinale da banco, che quindi non necessita di ricetta medica ma bisogna sempre prestare attenzione e rispettare la posologia, anche perchè i possibili effetti collaterali sono diversi.

Voltadvance: indicazioni terapeutiche

Prevenzione-mal-di-schienaVoltadvance contiene il principio attivo Diclofenac, lo stesso che caratterizza altri farmaci antidolorifici e antinfiammatori noti tra cui Dicloreum. Questo farmaco è indicato per il trattamento delle infiammazioni e del dolore di varia natura:

Controindicazioni ed avvertenze

Voltadvance è controindicato e quindi non può essere assunto nei seguenti casi:

  • Pazienti con ipersensibilità al principio attivo o ad uno qualsiasi degli eccipienti contenuti nel medicinale;
  • Pazienti che hanno avuto emorragie gastriche, intestinali o perforazione dopo aver assunto un FANS;
  • Pazienti con ulcera, sanguinamento o perforazione dello stomaco o intestinale in corso;
  • Pazienti affetti da insufficienza renale grave;
  • Pazienti affetti da grave insufficienza al fegato;
  • Pazienti affetti da cardiopatia o che hanno subito in passato un attacco cardiaco o un ictus;
  • Pazienti affetti da arteriopatia periferica o con problemi di circolazione;
  • Pazienti che manifestano alterazioni nella produzione di cellule sanguigne;
  • Pazienti che hanno notato feci scure o con presenza di sangue;
  • Donne negli ultimi 3 mesi di gravidanza;
  • Donne in allattamento al seno;
  • Bambini e ragazzi di età inferiore ai 14 anni.

Interazioni con altri farmaci

Voltadvance potrebbe entrare in interazione con l’effetto di altri medicinali, quindi è sempre importante informare il medico o il farmacista qualora si stessero già assumendo altri farmaci, che potrebbero modificarne l’effetto o viceversa. In modo particolare, bisogna consultare il farmacista qualora si stessero assumendo i seguenti medicinali:

  • Alcuni farmaci impiegati per il trattamento dei problemi cardiaci (come ad esempio la Digossina);
  • Alcuni farmaci impiegati per il trattamento dei tumori (come ad esempio il Metotrexate);
  • Alcuni farmaci impiegati per il trattamento dell’epilessia (tra cui Fenitoina);
  • Altri medicinali antinfiammatori appartenenti alla categoria dei FANS o dei corticosteroidi;
  • Farmaci ad azione diuretica;
  • Litio, impiegato per trattare i disturbi dell’umore;
  • Alcuni farmaci impiegati per fluidificare il sangue;
  • Alcuni medicinali impiegati per il trattamento della depressione;
  • Farmaci impiegati per il trattamento del diabete;
  • Ciclosporina;
  • Alcuni farmaci impiegati per il trattamento delle infezioni e appartenenti alla categoria dei chinoloni;
  • Colestipolo e Colestiramina, impiegati per il trattamento del colesterolo alto;
  • Voriconazolo (impiegato per il trattamento delle infezioni fungine);
  • Sulfinpirazone (impiegato per il trattamento della gotta);
  • Dispositivi intrauterini, come la spirale.

Posologia: modi e tempi di somministrazione

Voltadvance è un medicinale da banco, che quindi non necessita di prescrizione medica per poter essere acquistato in farmacia. Questo però non significa che sia un farmaco leggero e conviene sempre attenersi alla posologia consigliata nel foglietto illustrativo, per evitare la comparsa di effetti collaterali indesiderati e sovraddosaggi potenzialmente pericolosi.

Voltadvance compresse 25 mg:

  • 1-3 compresse al giorno oppure 2 compresse in un’unica soluzione (50 mg) fino ad un massimo di 3 compresse totali (75 mg) giornaliere;

Voltadvance bustine in polvere per soluzione orale 25 mg:

  • 1-3 bustine al giorno oppure 2 bustine in un’unica soluzione (50 mg) fino ad un massimo di 3 bustine totali (75 mg) giornaliere;

Voltadvance deve sempre essere assunto a stomaco pieno per evitare problemi a livello gastrico. I pazienti che soffrono di patologie alle stomaco possono assumere un gastroprotettore, che sarà prescritto dal medico, durante la terapia.

Effetti collaterali indesiderati

Voltadvance potrebbe dare vita alla manifestazione di alcuni effetti collaterali indesiderati, alcuni più gravi e seri di altri. Qualora dovessero comparire alcuni dei sintomi elencati di seguito conviene sospendere l’assunzione del medicinale e rivolgersi al medico per correggere la terapia.

Effetti indesiderati comuni (almeno 1 paziente su 100)

  • Nausea, vomito;
  • Flatulenza e diarrea;
  • Dispepsia e dolori addominali;
  • Anoressia e inappetenza;
  • Mal di testa;
  • Giramenti di testa e vertigini;
  • Eruzioni cutanee.

Effetti indesiderati non comuni (almeno 1 paziente su 1.000)

  • Insufficienza cardiaca;
  • Palpitazioni;
  • Infarto;
  • Dolore toracico.

Effetti indesiderati rari (almeno 1 paziente su 10.000)

  • Reazioni allergiche (shock anafilattico, ipotensione, collasso);
  • Sonnolenza;
  • Asma bronchiale e dispnea;
  • Gastrite;
  • Sanguinamento a livello gastrico o intestinale;
  • Diarrea con sanguinamento;
  • Feci scure con tracce di sangue;
  • Secchezza delle fauci;
  • Epatite, ittero e problemi al fegato;
  • Orticaria;
  • Edema.

Sono stati segnalati anche altri possibili effetti collaterali, con frequenza molto più rara. Conviene sempre consultare il foglietto illustrativo ed interrompere il trattamento in caso di qualsiasi problema secondario. Voltadvance è un farmaco da banco, ma in alcuni casi potrebbe rivelarsi pericoloso quindi è sempre consigliabile non trascurare eventuali sintomi.

Ti potrebbe interessare anche…