Dolore addome destro: la causa dipende da dove è localizzato

0
135
Dolore-addome-destro

Il dolore addome destro può essere dovuto ad una serie di cause e patologie molto varie e spesso riuscire a capire quale sia la sua origine diventa complesso. Tuttavia, se prestiamo attenzione anche ad altri fattori e sintomi collegati, possiamo capire quale sia l’organo interessato e quindi avvicinarci ad una diagnosi più precisa. Per questo motivo è sempre importante considerare tutti i disturbi che si avvertono insieme al dolore addominale destro.

Dolore addominale: gli organi coinvolti

Quando si avverte un fastidio o un vero e proprio dolore nella zona dell’addome, gli organi che potrebbero essere coinvolti e dai quali potrebbe dipendere il disturbo sono diversi. Non sempre all’origine di questo sintomo ci sono problemi di tipo gastro-intestinale. Il dolore all’addome potrebbe dipendere anche una patologia dell’apparato urinario e dei reni, da disturbi dell’apparato genitale o ancora dagli organi del sistema linfatico e vascolare.

In generale quindi il dolore addominale potrebbe originare dalle seguenti sedi:

  • Stomaco;
  • Intestino;
  • Fegato;
  • Pancreas;
  • Cistifellea;
  • Peritoneo;
  • Reni;
  • Vescica;
  • Uretere;
  • Milza;
  • Aorta;
  • Vena cava superiore;
  • Linfonodi o vasi linfatici addominali;
  • Ovaie, utero o tube di Falloppio.

Dolore addome destro: le possibili cause

Se il dolore è localizzato nella parte destra dell’addome, allora le possibili cause si restringono perchè alcuni organi si possono escludere. Rimangono comunque diversi i fattori che potrebbero provocare questo sintomo, quindi è indispensabile prestare attenzione anche agli altri disturbi che compaiono insieme al dolore addominale.

Dolore addome destro: cause non patologiche

Il fastidio nella regione destra dell’assome non è sempre dovuto a cause patologiche: può capitare di avvertire dolore senza che siano presenti malattie preoccupanti. Tra le cause non patologiche del dolore all’addome destro troviamo le seguenti:

  • Dolori mestruali (in alcune donne possono localizzarsi nella parte bassa dell’addome, in corrispondenza dell’ovaio destro);
  • Dolore transitorio al fegato (si può verificare dopo uno sforzo prolungato in persone non allenate e tende a passare con il riposo);
  • Indigestione e mal di stomaco dovuti ad un eccesso di cibo;
  • Ansia e stress.

Dolore addome destro: cause patologiche

Il dolore all’addome localizzato nella parte destra potrebbe dipendere anche da una patologia da non sottovalutare, specialmente se tende ad essere cronico o molto acuto. Vediamo come riconoscerle in base alla loro precisa localizzazione e agli altri sintomi collegati.

Dolore al fianco destro in alto (sotto alla costola)

Se il dolore si trova nella parte alta dell’addome (ipocondrio destro) le cause di natura gastrica potrebbe essere le seguenti:

  • Gastrite acuta o cronica;
  • Ulcera gastrica;
  • Tumore allo stomaco.

Altre patologie che potrebbero provocare un dolore addominale destro in alto sono le seguenti:

  • Patologie biliari (calcoli alla colecisti, coliche biliari, colangite, colecistite);
  • Patologie del fegato (epatite, tumori al fegato, ascesso);
  • Ulcera duodenale;
  • Tumore localizzato nel colon destro.

Dolore al fianco destro centrale e inferiore (fianco destro)

Se il dolore si localizza in particolare nella regione centrale dell’addome destro le cause potrebbero essere le seguenti:

  • Tumore del colon;
  • Occlusione intestinale;
  • Perforazione intestinale;
  • Necrosi intestinale;
  • Calcoli renali;
  • Appendicite acuta (inizialmente il dolore è lieve ma tende ad accentuarsi rapidamente ed ad accompagnarsi ad altri sintomi come febbre, stitichezza, nausea e vomito;
  • Cisti ovarica rotta;
  • Gravidanza ectopica;
  • Salpingite acuta.

Dolore addominale destro: quando preoccuparsi e può essere il sintomo di un tumore

GastriteIl dolore al fianco destro o nella parte destra dell’addome può dipendere anche da un tumore, ma come abbiamo visto le cause potrebbero essere moltissime. Non ha senso quindi allarmarsi più del necessario: se il fastidio persiste o si fa più accentuato però conviene contattare il proprio medico o rivolgersi al Pronto Soccorso per ulteriori accertamenti. In caso di tumore, spesso e volentieri al dolore all’addome destro si asociano altri sintomi: spie utili per non sottovalutare il problema.

Dolore all’addome destro e tumore al pancreas

Il tumore del pancreas è spesso subdolo perchè non si manifesta con sintomi evidenti, ma in alcuni casi possono comparire appunto dolore all’addome destro, fastidio o dolore alla schiena, perdita di peso, senso di nausea e cattiva digestione, stitichezza o feci particolarmente grasse. L’ittero è poi una delle spie di qualsiasi problema epatico…continua a leggere

Dolore addominale destro e tumore allo stomaco

Nel caso di un tumore allo stomaco, i sintomi collegati sono diversi ma spesso aspecifici: bruciore di stomaco, sensazione di pienezza anche dopo i piccoli pasti, nausea e/o vomito, difficoltà digestive, perdita di peso, presenza di sangue nelle feci e via dicendo. Sono tutti sintomi che potrebbero essere inizialmente collegati anche ad altre patologie come una semplice gastrite, da non sottovalutare se persistono.

Dolore addominale destro e tumore del fegato

Il tumore al fegato si presenta spesso con sintomi quali dolore nella parte superiore destra dell’addome, nausea, vomito, spossatezza, inappetenza e gonfiore. Altro sintomo caratteristico è l’ittero. In alcuni casi si presentano anche problemi della coagulazione, febbre e urine scure.

Dolore addominale destro e tumore del colon

Il tumore al colon è spesso asintomatico e quando compaiono i primi disturbi sono già presenti metastasi in altri organi cme il fegato o lo stomaco…continua a leggere

Ti potrebbe interessare anche…