Osteopatia: cosa cura, benefici e controindicazioni

0
72
Osteopatia

L’osteopatia è una terapia alternativa che possiamo considerare a tutti gli effetti naturale, perchè basata sulla manipolazione di alcune parti del corpo. E’ basata sulla convinzione che esista una relazione tra mente, corpo e spirito e che se l’intero organismo raggiunge il proprio equilibrio e benessere sia possibile raggiungere un’autoguarigione. Naturalmente, l’osteopatia può essere applicata solo in alcuni casi: in presenza di patologie serie o disfunzioni organiche gravi l’unica soluzione rimane la medicina classica. Solitamente, questa terapia alternativa viene impiegata per il trattamento dei disturbi di natura articolare e muscolare ma può rivelarsi efficace anche in altre situazioni.

Oggi l’osteopatia è una terapia molto diffusa, riconosciuta in Italia come una professione sanitaria a tutti gli effetti. La sua efficacia è stata dimostrata ma bisogna sempre ricordare che se per il trattamento di alcuni disturbi può essere una soluzione valida, per molte patologie risulta del tutto inutile.

Osteopatia: cos’è e quali sono i suoi principi

OsteopatiaL’osteopatia, come abbiamo accennato, è una terapia sanitaria alternativa che non prevede l’impiego di farmaci e si basa sulla manipolazione di alcune parti del corpo. I principi base di questa terapia sono i seguenti:

  • Il corpo è un insieme unitario, in cui mente e spirito hanno un ruolo determinante;
  • L’organismo è omeostatico e quindi in grado di autoregolarsi e autoguarirsi;
  • La struttura e la funzione delle varie parti sono sempre correlate;
  • La malattia dipende da fattori ambientali che alterano l’autoregolazione dell’organismo;
  • Nel mantenimento dello stato di salute, il movimento dei fluidi corporei svolgono un ruolo fondamentale;
  • I fluidi corporei sono controllati e regolati dal sistema nervoso centrale autonomo;
  • Le componenti somatiche non solo determinano alcune manifestazioni della malattia, ma ne impediscono o rallentano la guarigione.

L’osteopatia è quindi una disciplina che si occupa sia della diagnosi che della cura di alcuni disturbi legati ad un’interruzione dell’equilibrio omeostatico dell’organismo e all’interferenza della psiche.

A cosa serve l’osteopatia? I benefici di questa terapia

Questa terapia alternativa viene impiegata principalmente per il trattamento di alcuni disturbi a carico dei muscoli, dei legamenti e delle ossa. Tuttavia, sono molte altre le problematiche che possono trovare beneficio nella manipolazione.

L’osteopatia per il trattamento dei disturbi muscolo-scheletrici

Questa terapia viene impiegata soprattutto per il trattamento dei disturbi che coinvolgono l’apparato muscolo-scheletrico e tra questi troviamo:

  • Cervicalgia;
  • Lombalgia;
  • Dorsalgia;
  • Dolori dovuti ad un trauma;
  • Ernia del disco;
  • Artrite;
  • Contratture;
  • Scoliosi;
  • Tendinite;
  • Colpo di frusta;
  • Dolori articolari;
  • Dolori costali o intercostali;
  • Iperlordosi;
  • Ipercifosi;
  • Problemi posturali;
  • Artrosi.

L’osteopatia per il trattamento dei disturbi gastrici

L’osteopatia si rivela molto utile anche per il trattamento di alcuni disturbi che coinvolgono l’apparato digerente. Molti di questi problemi infatti dipendono spesso o sono strettamente collegati ad una postura sbagliata o ad uno stato di stress eccessivo. Non è un caso se quando siamo molto nervosi o preoccupati avvertiamo una tensione proprio allo stomaco e facciamo più fatica a digerire. L’osteopata, mediante la manipolazione dei fasci muscolari e dei nervi che si trovano proprio a livello gastrico, può essere utile per trattare patologie come:

L’osteopatia per il trattamento dei disturbi circolatori

Come abbiamo accennato, questa terapia alternativa è incentrata in modo specifico sulla circolazione sanguigna. Può quindi rivelarsi utile per il trattamento dei seguenti disturbi:

Altre applicazioni dell’osteopatia

La tecnica della manipolazione può rivelarsi efficace per il trattamento di numerosi altri disturbi come quelli a carico delle vie respiratorie (rinite, asma bronchiale, sinusite, problemi nella deglutizione) o neurologici (insonnia, ansia, nevralgia).

Osteopatia pediatrica: una terapia efficace e delicata

L’osteopatia pediatrica si occupa nello specifico del trattamento di quei disturbi che interessani i bambini che hanno subito un parto traumatico. Tra questi possiamo trovare plagiocefalia, stitichezza, coliche gassose, malocclusioni, problemi del sonno, otiti, sinusiti, scoliosi, rigurgiti e reflusso gastroesofageo. In questo caso le tecniche sono praticate con estrema delicatezza e possono rivelarsi realmente molto efficaci, naturalmente non invasive.

Osteopatia: controindicazioni e cose da sapere

L’osteopatia non ha grandi controindicazioni: non a caso viene praticata anche nei bambini appena nati perchè si tratta di una terapia naturale assolutamente non invasiva. Tuttavia, è bene ricordare che non sempre è possibile curare un disturbo o una patologia mediante l’approccio dell’osteopata. L’efficacia di questa terapia rimane tale finchè l’organismo è in grado di ripararsi e auto-guarirsi, ma è bene ricordare che non sempre questo è possibile.

In presenza di una patologia molto grave, di un’urgenza medica o di lesioni che richiedono un intervento chirurgico l’osteopatia non può fare proprio nulla. Lo stesso discorso vale per quanto riguarda il tumore, di qualunque natura esso sia. Non dobbiamo mai fare l’errore di pensare che con la sola manipolazione sia possibile curare malattie molto gravi, che hanno già sottoposto l’organismo in uno stato di malattia grave.

Ti potrebbe interessare anche…