Polaramin, crema contro irritazioni e dermatiti

0
4247

Polaramin è una crema indicata per il trattamento di dermatiti, irritazioni della pelle e prurito. Si tratta di un farmaco a base di desclofeniramina maleato, utilizzato come terapia sintomatica delle dermatiti pruriginose, degli eritemi solari, delle punture di insetto e in molte altre situazioni di irritazione.

Il principio attivo è ampiamente diffuso e utilizzato per uso locale, poiché dimostra un alto grado di efficacia a fronte della massima sicurezza e della quasi totale assenza di effetti indesiderati. In merito alle sue caratteristiche, viene spesso favorito al confronto con farmaci alternativi e prodotti simili. Polaramin crema è un farmaco da banco e non necessita di prescrizione medica.

Modalità di utilizzo di Polaramin

La crema Polaramin si utilizza applicandola direttamente sulla zona interessata dal fenomeno di irritazione, in una quantità proporzionale alla vastità della dermatite o di altra manifestazione infiammatoria, per due o tre volte al giorno. Dopo l’applicazione, la crema deve essere stesa accuratamente fino al completo assorbimento.

L’utilizzo locale di Polaramin limita al minimo il passaggio del principio attivo nell’organismo, rendendo quasi nulli i possibili effetti collaterali, tanto da poter considerare la crema uno dei rimedi più efficaci e sicuri contro le irritazioni, le dermatiti e le patologie minori che interessano la pelle. In base agli studi effettuati la desclofeniramina si rivela efficace anche nel trattamento dei fenomeni di prurito ginecologico.

Polaramin

Effetti indesiderati

I possibili effetti indesiderati causati da Polaramin crema sono tutti di tipo locale, e limitati ad un periodo transitorio. Tuttavia, soprattutto nei trattamenti molto prolungati, potrebbero verificarsi fenomeni collaterali piuttosto fastidiosi, quali possono essere senso di bruciore, eruzioni cutanee, secchezza dell’epidermide e fotosensibilizzazione.

Al presente non sono note interazioni tra Polaramin crema e altri farmaci che siano degne di nota, il prodotto è comunque controindicato nei soggetti che avessero manifestato, anche in passato, fenomeni di sensibilizzazione nei confronti del principio attivo del prodotto, o di uno dei suoi eccipienti. Non sono note interazioni con altri farmaci o sovradosaggi, trattandosi di un prodotto destinato ad un uso locale, ma è comunque necessario prestare attenzione che il farmaco sia mantenuto alla dovuta distanza dai bambini e, nel caso di ingestione accidentale, è opportuno avvisare immediatamente il medico e il pronto soccorso più vicino.

Occasionalmente, si sono verificati casi di anafilassi anche piuttosto grave, che hanno resa necessaria l’interruzione della terapia e il ricovero ospedaliero, ma in genere, attenendosi alle dosi indicate e avvertendo il proprio medico in caso di qualsiasi anomalia, le probabilità di incorrere in qualche problema sono davvero molto basse.

Gravidanza e allattamento

In genere, Polaramin crema è ben tollerato, tuttavia, per quanto si tratti di un farmaco da banco e non necessiti di prescrizione, è opportuno tenere sempre presenti alcune precauzioni generali, per limitare e prevenire l’insorgere di eventuali fenomeni collaterali. Si raccomanda, dopo l’applicazione della crema, di lavare e detergere accuratamente le mani, evitando rigorosamente di toccare occhi, naso e mucose con tracce della crema rimaste sulle dita.

E’ opportuno evitare l’uso di Polaramin crema su regioni molto ampie della pelle e sull’epidermide affetta da processi infiammatori essudativi. Durante il trattamento è necessario evitare l’esposizione diretta e prolungata ai raggi del sole.

Polaramin

Polaramin crema in gravidanza e durante l’allattamento

Per quanto riguarda il periodo della gestazione, non esistono prove certe riguardanti un effettivo rischio, si consiglia comunque di rivolgersi al proprio medico, prima di iniziare la terapia, per valutare l’effettiva necessità e controllare con attenzione ogni possibile reazione. Anche in relazione all’allattamento al seno, non è chiaro se il principio attivo di Polaramin crema possa causare problemi, per precauzione è quindi preferibile chiedere consiglio al proprio medico, ed eventualmente sospendere l’allattamento o ricorrere ad un altro farmaco.

Polaramin in compresse

Oltre alla crema, destinata ad un utilizzo locale, Polaramin è disponibile anche in compresse da 6 mg di principio attivo a rilascio modificato, particolarmente utili soprattutto nel trattamento delle riniti, delle congiuntiviti, dell’orticaria, della rinite vasomotoria, dei fenomeni di prurito e di altre manifestazioni di tipo allergico. La dose delle compresse, per i pazienti adulti, è di due compresse al giorno, da assumere al mattino e alla sera.

Utilizzo delle compresse di Polaramin in gravidanza e durante l’allattamento

Le compresse a rilascio modificato di Polaramin non dovrebbero essere utilizzate durante la gravidanza: anche se non vi sono prove certe che il principio attivo possa causare danni e stati di tossicità nei confronti del feto, è opportuno chiedere consiglio al proprio medico, che valuterà i possibili vantaggi per la madre nel seguire la terapia al confronto con i rischi per il bambino.

In ogni caso, è sconsigliato l’utilizzo di Polaramin compresse specialmente negli ultimi mesi di gravidanza, poiché il neonato potrebbe sviluppare reazioni avverse nei confronti degli antistaminici. Anche per quanto riguarda l’allattamento, l’assenza di dati certi che confermino l’escrezione del farmaco con il latte materno, ne sconsigliano l’uso: è bene rivolgersi al medico, per stabilire se sia il caso di procedere comunque con la terapia ed eventualmente sospendere l’allattamento al seno.


Loading...