Alimentazione sportiva: qual è l’alimentazione corretta dello sportivo?

0
1214

Chi pratica sport non può evitare di tenere sotto controllo la propria dieta quotidiana. L’alimentazione sportiva infatti deve essere relazionata agli sforzi fisici sostenuti. Non dimentichiamoci che il cibo che introduciamo ogni giorno nel nostro corpo ci dona sostanze molto importanti. Le calorie sono la nostra benzina, le fibre, i minerali, gli antiossidanti e le vitamine agiscano da protettori. L’acqua ci protegge termicamente e le proteine con gli aminoacidi essenziali, permettono di intervenire la dove c’è bisogno di rinnovare i tessuti.

Appare chiaro come l’alimentazione sia fondamentale per il nostro bene e come questa deve donarci tutte le sostanze di cui abbiamo bisogno.

Il corpo ha bisogno di vari macronutrienti sempre, quando poi si parla di attività fisica costante, ecco che c’è da prestare una maggior attenzione a cosa portiamo sulle nostre tavole. Una persona, che sia sportiva oppure sedentaria, dovrebbe consumare circa il 50% di carboidrati, il 30% di grassi e il 20% di proteine. Necessitiamo poi anche di vitamine e minerali.

Una cosa da tenere in considerazione quando si parla di allenamento fisico, è l’aumento del tessuto muscolare, che porta a un conseguente aumento del metabolismo. I muscoli degli atleti però non sono tutti uguali. La percentuale di carboidrati e lipidi consumati devono variare in base all’intensità dell’esercizio.

10 consigli validi per l’alimentazione dello sportivo

Fare pasti semplici

Il primo consiglio è quello di fare pasti semplici, evitando le abbuffate (le eccezioni ci sono, ma non devono essere la regola). Vanno inoltre rispettate le solite combinazioni alimentare. Se frazionate bene i pasti anche la digestione ne benefica e inoltre vengono velocizzati anche i tempi di assimilazione, rendendo l’energia molto più disponibile per l’attività fisica.

Consumare tanta frutta e verdura

La frutta e la verdura anche se non nominate prima, sono da includere nella dieta dello sportivo. Non dovete consumare solo carboidrati e proteine. Anzi, avete bisogno di tante vitamine, oligoelementi e sali minerali. Tutte sostanze che prendete da frutta e verdura. Preferite quando potete questi alimenti crudi. La cottura infatti va a ridurre in modo significativo le sostanze presenti all’interno. Non solo, i vegetali crudi aiutano a digerire.

Va bene la carne, ma con moderazione

Alimentazione sportivaLa carne è un alimento molto importante. Il problema però è che si tende ad abusarne. Tutti, sportivi e non, dovrebbero ridurre sensibilmente il consumo. Purtroppo al giorno d’oggi siamo arrivati a consumarla anche ogni giorno. Cosa che non è affatto un bene. In particolare va moderata l’assunzione della carne rossa. Se da una parte contiene le proteine, dall’altra apporta anche una quantità eccessiva di grassi saturi e di colesterolo.

Se praticate sport, forse siete anche interessati al discorso salutistico. Allora molto probabilmente sapete già che quasi tutta la carne che arriva sulle vostre tavole viene allevata in serie. Carne riempita di mangimi chimici e mantenuta poi sana attraverso gli antibiotici.

Solo cereali integrali

I cereali integrali dovrebbero sostituire in modo definitivo quelli raffinati. Assumere quelli raffinati è praticamente “inutile” considerando che sono stati privati di fibre alimentari e vitamine, mentre i sali minerali sono rimasti in quantità davvero piccole. Ecco perché è molto meglio consumare i cereali integrali, che ne sono ancora provvisti e perciò utili per il corpo.

Mangiate lentamente

Non è importante solo mangiare bene, ma anche mangiare lentamente. Mangiare con calma infatti è il primo passo per poter contare su una buona digestione. Non è di certo la scelta giusta mangiare in meno di 10 minuti perché l’organismo non riesce poi a restituire il giusto senso di sazietà, cosa che vi porta poi a mangiare più di quanto vi occorre, rallentando in questo modo il processo digestivo oltre che quello assimilativo.

Preferite gli alimenti biologici e quelli biodinamici

Purtroppo è cosa nota alla maggioranza che ormai le coltivazioni tradizionali sono fin troppo ricche di pesticidi di ogni specie. Sostanze che si è vero, si concentrano specialmente nella buccia ma, non è togliendola che si risolve il problema. Anche perché è proprio lei a contenere la maggior parte delle sostanze benefiche!

Nonostante per alcuni il biologico è solo una moda, si tratta di un bisogno reale per tutti noi. Abbiamo la necessità di nutrirci con frutta e verdura coltivata senza l’uso di sostanze dannose. Ci occorrono cibi molto più sani. Se abbiamo poi la fortuna di avere un pezzetto di terra da coltivare tanto meglio, gran parte dei nostri alimenti possiamo prepararceli da soli! Alcuni ortaggi poi, possono essere coltivati anche in vaso!

Diciamo addio alle varie sostanze tossiche

Uno sportivo è spesso anche un salutista. Non beve alcolici (se non in modo molto sporadico e senza abusare), non fuma sigarette, non fa uso di droghe etc. Tuttavia è facile dimenticarsi che anche molti degli alimenti che consumiamo ogni giorno sono in realtà ricchi di sostanze dannose. Pensiamo al caffè o anche al tè nero. Contengono caffeina e sono da evitare.

Alimentazione sportiva

Bere le giuste quantità di acqua

L’acqua è un bene importantissimo. Se possiamo far a meno di quasi ogni alimento (nel senso che può essere facilmente sostituito con altri nutrizionalmente simili), dell’acqua proprio no. Tuttavia ecco che ci dimentichiamo di bere e non assecondiamo lo stimolo della sete. A tal punto da inibirlo e bere solo poche volte nell’arco di una giornata. Alcune volte poi, si tende a confondere lo stimolo della sete con quello della fame, così invece di bere, mangiamo. L’acqua è importantissima ed è fondamentale riabituarci a bere nella giuste quantità.

Assecondiamo la fame

Non assecondare lo stimolo della fame, significa ignorare delle esigenze corporee. Sia nel senso di ignorare la fame, sia di mangiare anche quando non si ha fame. Nessuno infatti ci deve obbligare a mangiare se non proviamo lo stimolo (ricordatevi che si parla sempre di un individuo in condizioni di salute buone).

Mastichiamo bene

Ormai lo sappiamo, la digestione inizia in bocca. Eppure chissà perché mastichiamo male e velocemente, impedendo al corpo di assimilare bene il cibo, soprattutto gli importantissimi carboidrati!