Astenia: cause, sintomi, cura e rimedi naturali per la stanchezza cronica

0
1489
Astenia

Quando in ambito medico si parla di astenia ci si riferisce a quella sensazione di stanchezza e spossatezza che spesso assumono forme croniche e tendono a perdurare nel tempo. Sentirsi stanchi e particolarmente debilitati non è sempre indice di qualcosa che non va: spesso a giocare un ruolo fondamentale sono fattori ambientali o emotivi. In alcuni casi, però, l’astenia può essere il sintomo di una patologia quindi non bisogna mai sottovalutarlo. Quando ci si sente particolarmente spossati, conviene sempre approfondire la questione e prestare attenzione ad eventuali altri campanelli d’allarme, che potrebbero far pensare ad una malattia anche grave. 

Astenia: le cause non patologiche della stanchezza cronica

Le cause di questa stanchezza eccessiva possono essere molte e di varia natura: si va dallo stile di vita ai cambi di stagione; da un malessere emotivo agli effetti collaterali di alcuni tipi di farmaci. Non sempre quindi c’è da preoccuparsi, ma se l’astenia dura per diverse settimane e non accenna ad andarsene, è sempre meglio approfondire perchè potrebbe essere il sintomo di una patologia. 

Le cause ambientali: stile di vita e stagione

Tra le cause ambientali e quindi non preoccupanti di questo sintomo troviamo alcuni comportamenti relativi al nostro stile di vita che basta correggere. Tra questi ricordiamo che i principali responsabili della stanchezza cronica sono:

  • Consumo eccessivo di caffè e di alimenti contenenti caffeina o teina;
  • Ore di sonno non sufficienti per il completo recupero delle energie;
  • Alimentazione sbilanciata e pesante, ricca di cibo spazzatura;
  • Abuso di alcolici.

Tra le cause ambientali dell’astenia troviamo però anche un fattore sul quale non possiamo intervenire ossia la stagionalità. Sono diverse le persone che avvertono un senso di sonnolenza e stanchezza nel periodo invernale e questo dipende dal fatto che le ore di luce sono inferiori. I ritmi circadiani vengono quindi alterati e vi è una produzione maggiore di melatonina: è per questo motivo che spesso in inverno ci sentiamo stanchi e assonnati.

I farmaci che provocano astenia

Come abbiamo accennato, anche alcune tipologie di farmaci possono provocare sonnolenza e spossatezza: questi sintomi rientrano negli effetti collaterali e solo quando si interrompe la terapia si riescono a recuperare le energie. Tra i medicinali che presentano questo sintomo tra i loro effetti collaterali troviamo i seguenti:

  • Farmaci antidepressivi e psicofarmaci;
  • Antistaminici;
  • Medicinali per nausea e vomito forti come il Plasil;
  • Medicinali contro il mal d’auto;
  • Terapie molto pesanti come la radio o la chemio.

Quando l’astenia dipende da uno stato emotivo

In alcuni casi, l’eccessiva stanchezza può essere collegata ad un disagio di tipo emotivo e psicologico. In questo caso si parla di astenia psicofisica e può essere causata dai seguenti stati emotivi:

  • Depressione;
  • Attacchi di panico;
  • Ansia;
  • Noia;
  • Stress;
  • Lutto.

Astenia: le cause patologiche della stanchezza cronica

Come abbiamo anticipato, questa sensazione di eccessiva stanchezza non deve essere sottovalutata, specialmente se dura da diverse settimane senza miglioramenti. In questi casi infatti potrebbe essere il sintomo di una patologia lieve ma anche molto grave quindi è sempre meglio approfondire. Le patologie che presentano tra i loro sintomi anche l’astenia sono le seguenti:

  • AnemiaLa carenza di ferro provoca spesso e volentieri una stanchezza che diventa cronica e che tende a perdurare per diverso tempo, fino a quando non si trova una terapia adeguata e questo nutriente non viene reintegrato nell’organismo;
  • Celiachia. L’intolleranza al glutine, se trascurata, provoca spesso stanchezza cronica e anemia, oltre che perdita di peso e un vero e proprio affaticamento a livello fisico;
  • Diabete. In caso di diabete spesso i pazienti avvertono una stanchezza cronica e debilitante, accompagnata da altri sintomi tra cui un eccesso di sete e perdita di peso;
  • Fibromialgia e artrite reumatoide. Anche queste patologie reumatiche presentano tra i loro sintomi stanchezza cronica e spossatezza, oltre al classico dolore reumatico;
  • Sindrome da fatica cronica. E’ una patologia caratterizzata proprio da una costante stanchezza, ma anche da disturbi del sonno e dolori da sforzo;
  • Ipotiroidismo. L’astenia è uno dei sintomi più caratteristici di questa disfunzione della tiroide;
  • Mononucleosi;
  • Disturbi del sonno, come la sindrome da apnea notturna e l’insonnia;
  • Tumore. Indipendente dall’organo coinvolto, i tumori spesso presentano tra i loro sintomi più comuni proprio una sensazione di stanchezza cronica.

Cura e rimedi naturali per la stanchezza cronica

AsteniaL’astenia, come abbiamo appena visto, è una condizione che può dipendere da diversi fattori. Non esistono quindi delle cure generali, ma per poter superare questa condizione è necessario prima di tutto identificarne la causa. Se da un lato possono essere utili gli integratori di vitamine per aumentare l’energia, dall’altro senza agire sulla causa non è possibile risolvere il problema alla base.

Se l’astenia dipende da uno stile di vita scorretto basta correggerlo, mentre se la causa è una patologia la prima cosa da fare è curare il disturbo e con esso se ne andrà anche la sensazione di stanchezza cronica. In tutti i casi, adottare uno stile di vita salutare può aiutare moltissimo, anche quando la causa non dipende direttamente da questo. 

Ti potrebbe interessare anche…


Loading...